Nessun risultato trovato

La tua ricerca non ha prodotto risultati.

Pianificazione e forecasting
Pianificazione e forecasting
Perché ci rivolgiamo ai CFO
in tempi di incertezza

Nigel Youell, Director of Product Marketing,
Enterprise Performance Management @nigelyouell


Le aziende fanno sempre più affidamento sui CFO per riuscire a gestire le incertezze

Siamo entrati in quello che può essere considerato il periodo economico più volatile e incerto degli ultimi anni. L'esito del referendum sull'UE ha apportato instabilità ai mercati finanziari e ai tassi di cambio e ha costretto molte aziende a rivedere le proprie strategie nazionali ed estere. Negli Stati Uniti, l'accesa corsa alla Presidenza può dare vita a due destini molto diversi per quella che è una delle più importanti potenze economiche del mondo. A tutto questo si aggiunge un crescente senso di agitazione sociale e di instabilità politica su scala globale che sta mettendo a dura prova la fiducia nei mercati.

Dato questo stato di incertezza, ogni azienda sceglie un approccio diverso. Alcune riducono le loro attività di crescita fino a quando le condizioni non saranno più favorevoli, altre vanno avanti in modo deciso cercando di superare le turbolenze e altre fanno solo il necessario per rimanere a galla. In tutti questi casi, è responsabilità del CFO garantire che l'azienda segua i propri piani.

Le competenze e le analisi strategiche che solo la divisione Finance è in grado di fornire costituiscono la spina dorsale dell'azienda, ed è per questo motivo che i CEO si rivolgono ai CFO per guidare l'azienda negli anni a venire. Questa relazione profonda rappresenta un fardello e un'opportunità per i CFO che dovranno rimanere concentrati e traghettare l'azienda oltre il periodo di incertezza.

Pronti a tutto

 In tutti questi casi, è responsabilità del CFO garantire che l'azienda segua i propri piani. 

L'adattabilità è il segreto per affrontare gli imprevisti. Non esiste un modo per prevedere il futuro e per questo motivo i team Finance possono aiutare l'azienda anticipando e pianificando diversi scenari in modo da poter gestire solidamente ogni situazione.

Prendete in considerazione un'azienda automobilistica che si affida a un fornitore estero per le pastiglie dei freni. La fluttuazione dei tassi di cambio, le modifiche alle normative sulle spedizioni internazionali e alle leggi fiscali e il mutamento nella richiesta di auto sono elementi in grado di influire sul rapporto commerciale. Il tasso di cambio potrebbe aumentare vertiginosamente e in questo caso il produttore di auto potrebbe scegliere di lavorare con un fornitore nazionale. Allo stesso modo, il cambiamento delle restrizioni normative potrebbe provocare un ritardo delle spedizioni con una conseguente mancanza della fornitura.

Prepararsi alle incertezze richiede un approccio più sfaccettato nei confronti delle previsioni e della pianificazione. Sarà sempre necessario che i CFO e i loro team analizzino i dati aziendali interni oltre a quelli storici relativi al mercato, ai dati su fornitori e clienti e alle fonti non strutturate come notizie e informazioni demografiche. Ma oggi è anche molto importante esaminare indicatori in grado di prevedere le sfide e le opportunità che potrebbero presentarsi in futuro.

È importante che i team Finance possano modellare la strategia dell'azienda in diversi scenari e che la ottimizzino basandosi sui migliori dati disponibili. Tutto questo non rende il futuro più sicuro, ma fare previsioni rapide e accurate su come l'azienda possa gestire le sfide rende l'incertezza meno preoccupante.

I processi di previsione e pianificazione devono quindi adattarsi alla velocità di cambiamento dei mercati. I tradizionali processi manuali e le analisi basate sui fogli di calcolo non sono adatti a questo compito, motivo per cui i team Finance iniziano ad automatizzare gli approcci di pianificazione e previsione. L'automatizzazione non solo favorisce il consolidamento rapido degli insiemi sorgenti di dati e la modellazione predittiva, ma riduce anche il rischio di errori umani che implica il lavoro ad alto stress con grandi set di dati.

Allineare l'azienda

L'intera organizzazione deve operare all'unisono per far sì che l'azienda superi l'incertezza in modo efficace. Una mancanza di comunicazione tra le linee di business rappresenta una barriera importante per l'avanzamento dell'azienda e ostacola l'adozione delle trasformazioni digitali che stanno rimodellando praticamente ogni settore.

 Tutto questo non rende il futuro più sicuro, ma fare previsioni rapide e accurate su come l'azienda possa gestire le sfide rende l'incertezza meno
preoccupante. 

La divisione Finance è il punto intorno a cui ruota l'intera organizzazione. La sua posizione gli permette di comunicare la visione del consiglio di amministrazione alle singole linee di business e, cosa ancora più importante, di lavorare con la linea dei leader aziendali per concretizzare tale visione.

I team Finance sono consapevoli del fatto che esiste un divario in questo senso. La ricerca di Oracle ha rivelato che quasi un terzo dei leader Finance sostiene che la mancanza di allineamento tra il proprio dipartimento e l'intera azienda ostacola il cambiamento. Una maggiore collaborazione con il dipartimento IT è essenziale. Quasi tre quarti (73%) dei leader Finance dichiara che un più stretto allineamento tra CIO e CFO è importante per la trasformazione dell'azienda. 

Per rivelare nuove opportunità in tempi incerti, i leader aziendali devono coordinarsi con facilità. La trasformazione digitale non è semplice, richiede una visione collettiva e l'adesione in ogni dipartimento, dal marketing alle HR. 

Automatizzare dove è possibile

Come già detto in precedenza, i sistemi manuali non sono sufficientemente rapidi e precisi per rispondere alle esigenze di un'azienda moderna. Tutto questo si rivela particolarmente vero per la reportistica finanziaria. Senza report chiari, affidabili e tempestivi i leader del consiglio di amministrazione faticheranno a mantenere l'azienda sulla strada giusta in un ambiente incerto e in continuo cambiamento.  

 La trasformazione digitale non è semplice, richiede una visione collettiva. 

La ricerca promossa da Oracle rivela che il 60% delle aziende utilizza ancora sistemi manuali per i processi di chiusura finanziaria e di reportistica. Tutto questo porta a pratiche confusionarie fatte di e-mail, telefonate e incontri dal vivo, oltre a un audit trail poco chiaro. All'interno di un'organizzazione con molti dipartimenti e che opera in diversi mercati, le inefficienze si moltiplicano rapidamente.

In uno scenario in cui le normative stanno diventando sempre più complesse e gli azionisti si aspettano report più frequenti e precisi, le organizzazioni devono automatizzare dove è possibile. I processi automatici offrono un audit trail chiaro e un livello più alto di trasparenza e precisione. Tutto questo favorisce l'avanzamento dell'azienda e velocizza nettamente i processi di reportistica.

Amazon ha recentemente automatizzato 16.000 riconciliazioni mensili dopo avere precedentemente usato un sistema manuale interamente basato su fogli di calcolo. Ora l'ottanta per cento (80%) delle riconciliazioni di Amazon è automatizzato e il completamento della chiusura finanziaria avviene in appena un'ora.

Una scelta di questo tipo comporta anche dei vantaggi strategici. Una maggiore visibilità all'interno dei processi facilita l'identificazione da parte dei leader del consiglio di amministrazione delle parti più o meno efficienti all'interno dell'azienda e la gestione delle problematiche in modo proattivo. Permette inoltre di individuare i colli di bottiglia del flusso di lavoro e di eliminarli strategicamente.

Ampliare le competenze finanziarie

Le sfide aziendali, sia quelle note che quelle sconosciute, richiedono un'espansione delle competenze tradizionali della funzione Finance. Oltre a esperti di elaborazione di dati e report, i CFO avranno bisogno di collaboratori strategici, data scientist e people manager in grado di giocare un ruolo più attivo in ogni ramo dell'azienda.

 Allo stesso modo, i membri che fanno parte del team Finance potrebbero già disporre delle competenze giuste, ma hanno bisogno di una nuova sfida per dimostrarlo. 

Come per tutte le divisioni dell'azienda che subiscono una trasformazione digitale, la comprensione totale dell'analisi dei dati e di come le tecnologie emergenti influiscono sull'organizzazione è diventata essenziale per una divisione finance moderna. Questa è un'altra ragione per cui i CFO e i loro team devono lavorare a stretto contatto con il reparto IT e gli esperti di dati esterni al dipartimento finanziario. 

Di conseguenza i CFO hanno bisogno di professionisti competenti il cui background vada oltre quello finanziario classico e che abbiamo un track record comprovato nella gestione di persone e progetti. Per completare la ricerca esterna, i CFO dovrebbero cercare all'interno dell'azienda e individuare dipendenti che lavorano in altre linee di business desiderosi di testare le proprie capacità in un nuovo ambiente. Allo stesso modo, i membri che fanno parte del team finance potrebbero già disporre delle competenze giuste, ma hanno bisogno di una nuova sfida per dimostrarlo.

Il compito dei CFO di oggi è di portare chiarezza e uniformità all'azienda in un momento in cui i fattori esterni cambiano continuamente. Il dipartimento finance, grazie alla conoscenza dei cambiamenti e alla capacità di unificare le linee di business e di velocizzare i processi interni, potrà permettere all'azienda di percorrere il cammino ideale e di essere pronta ad affrontare le sorprese che si presenteranno. 


Per saperne di più