Nessun risultato trovato

La tua ricerca non ha prodotto risultati.

I CFO e l'incertezza economica

I CFO e l'incertezza economica
Cinque consigli per aiutare i CFO
a sconfiggere l'incertezza economica

Alessandro Evangelisti, Finance & Supply Chain Cloud Evangelist at Oracle Italy


Operare in un mercato volatile richiede una pianificazione più strategica, collaborazione e un pizzico di audacia

Il 2016 è stato un anno di forti cambiamenti per le aziende. Il voto sulla Brexit di giugno si è aggiunto a quello che era già stato un anno volatile per i mercati, rendendo ancora più difficile prevedere le condizioni economiche future.

Siamo entrati in un periodo in cui il cambiamento è diventato la norma e, che si tratti di affrontare un importante evento politico, un'improvvisa recessione economica o un cambiamento demografico, le aziende devono adattarsi rapidamente. Per questo motivo si affidano sempre di più ai CFO per raggiungere questo obiettivo.

I CFO riconoscono l'incertezza del futuro, ma sanno anche che non possono aspettare che la foschia svanisca. Un elemento incoraggiante proviene dalla ricerca di Oracle che ha rivelato che quasi la metà (46%) dei CFO afferma di pianficare investimenti, sebbene con maggiore cautela, laddove individui un valido business case.

Non si tratta certo di un compito semplice. Come può il dipartimento finanziario ridurre i costi senza adottare un atteggiamento troppo severo e austero che impedisce la crescita?

Pianificare piani dinamici

 Per molte aziende il modello basato su fattori strategici rappresenta l'approccio migliore, ma è altrettanto importante che tali modelli si basino su input provenienti dal maggior numero possibile di parti coinvolte.  

Quando il futuro è incerto, i piani non possono essere semplicemente lineari. Devono biforcarsi in più direzioni per poter affrontare tranquillamente qualsiasi eventualità.

I team Finance devono essere in grado di progettare e testare diversi scenari in modo rapido e con un alto livello di integrità. Solo così possono sviluppare un piano solido per qualunque evenienza.

Per molte aziende il modello basato su fattori strategici rappresenta l'approccio migliore, ma è altrettanto importante che tali modelli si basino su input provenienti dal maggior numero possibile di parti coinvolte. I CFO possono ottenere una visione più completa e accurata della possibile reazione dell'azienda in condizioni di mercato diverse quando l'analisi proveniente dai reparti vendite, marketing, HR e dal resto dell'azienda si unisce ai dati finanziari.

Galvanizzare l'azienda

 In quanto fornitori e certificatori dei dati aziendali, i CFO devono sviluppare la conoscenza digitale necessaria per comprendere i dati della LOB.  

In un'azienda che desidera investire in modo più strategico, ogni linea di business (LOB) deve essere allineata. Il CFO moderno opera laddove le operations della LOB si congiungono. Grazie al ruolo di ‘impresari dei dati’, la loro visione della performance di ogni dipartimento li rende le figure ideali per garantire che le strategie della LOB siano sincronizzate con quelle più ampie dell'azienda.

La ricerca condotta da Oracle ha rilevato che il 56% dei CFO lavora più strettamente con le linee di business e che questa percentuale è destinata ad aumentare man mano che le aziende continuano a modernizzare la propria modalità operativa. In quanto fornitori e certificatori dei dati aziendali, i CFO devono sviluppare la conoscenza digitale necessaria per comprendere i dati della LOB. Allo stesso modo, devono essere in grado di raggruppare e presentare chiaramente le informazioni ai decision maker del consiglio di amministrazione per permettere loro di prendere delle decisioni aziendali consapevoli.

Diventare più consapevoli

 Le soluzioni odierne di gestione dei costi e dei profitti permettono alle organizzazioni di sviluppare, mantenere e analizzare i costi a un livello più granulare.  

Le aziende di oggi devono lavorare in modo più efficiente. Tutto questo richiede un certo livello di autoconsapevolezza: i miglioramenti nella gestione della liquidità e delle risorse aziendali si traducono in risparmi sui costi e guadagni in termini di tempo.

Il problema è che molti sistemi finanziari sono frammentati e offrono una visibilità limitata della performance della LOB. Questa situazione rende più difficile comprendere dove possono essere apportati dei miglioramenti.

Le soluzioni odierne di gestione dei costi e dei profitti permettono alle organizzazioni di sviluppare, mantenere e analizzare i costi a un livello più granulare. Permettono inoltre di calcolare in modo automatico costi, profitti e altri KPI essenziali in modo che le aziende possano valutare la performance e modificare i processi di conseguenza.

Conquistare il cambiamento attraverso una gestione del rischio migliore

La gestione del rischio non si limita a comprendere come agire in modo cauto. Ma implica anche lo sfruttamento delle possibilità. La pianificazione futura rappresenta un elemento fondamentale per mitigare i rischi e capitalizzare le opportunità e il 53% dei CFO ammette che il proprio ruolo oggi è maggiormente focalizzato sulle strategie future rispetto a quanto avveniva in passato.

Con un processo standardizzato per identificare, monitorare e rispondere alle minacce le aziende possono agire prima e ridurre le perdite. È altrettanto importante che i rischi potenziali risultino chiari ai leader aziendali che potrebbero non avere la competenza analitica necessaria per recuperare i dati rilevanti. Monitorare e riassumere i rischi potenziali in dashboard di facile lettura permette all'azienda di intraprendere azioni veloci e ben ponderate.

Essere coraggiosi: la fortuna aiuta gli audaci

Essere chiamati ad assumere il comando su investimenti strategici e crescita nei mercati del post-Brexit rappresenta una grande responsabilità per i CFO. Il 53% dei CFO afferma che il loro ruolo ha più responsabilità rispetto al passato. Tuttavia, coloro che rispondono alla sfida diventano una risorsa inestimabile per l'azienda. Il 46% dei CFO afferma che il loro lavoro è diventato più complesso, ma la stessa percentuale riceve più riconoscimento per i propri sforzi.

La complessità del periodo che stiamo vivendo ha aumentato la pressione sugli investimenti e sui processi decisionali, elevando il ruolo dell'area Finance e collocando i CFO al centro della strategia aziendale. Non è certamente il momento di agire in modo spericolato, ma i CFO che aiutano le aziende ad attraversare il cambiamento con autorità diverranno essenziali per garantire un successo duraturo.


Per saperne di più