Predire il 2017

Come predire gli imprevisti nel 2017

Come prepararsi agli imprevisti
del 2017

Dee Houchen, Senior Director of Product Marketing, Oracle EMEA @DeeHouchen


Se guardiamo all'anno che si è appena concluso, il 2017 sarà caratterizzato dagli imprevisti; per cui è essenziale pianificare tenendo in considerazione diversi scenari

Se il 2016 ci ha insegnato qualcosa, è che fare delle previsioni è una scienza inesatta. Molti sono stati gli avvenimenti che si sono verificati negli ultimi 12 mesi che difficilmente saremmo stati in grado di predire.

Gestire l'incertezza

Gestire l'incertezza

Ma quando l'anno sta iniziando dobbiamo pianificare pensando a quello che potrebbe accadere e, in base a ciò che è avvenuto nel 2016, la prima cosa che possiamo predire è l'imprevedibilità.

La trasformazione digitale proseguirà a un ritmo tale per cui 12 mesi rappresenteranno un periodo davvero lungo per un'azienda. Predire la misura in cui i settori tradizionali verranno rivoluzionati non è certo facile. Allo stesso modo, l'incertezza che circonda l'economia globale non si è dissipata, nell'attesa di comprendere l'impatto dell'ascesa di un nuovo presidente negli Stati Uniti e quello della Brexit sull'Europa.

 Se il 2016 ci ha insegnato qualcosa, è che fare delle previsioni è una scienza inesatta. Molti sono stati gli avvenimenti che si sono verificati negli ultimi 12 mesi che difficilmente saremmo stati in grado di predire.  

Di conseguenza, le aziende devono pianificare tenendo conto di diversi scenari, tra cui le fluttuazioni estreme delle valute, l'innalzamento e la caduta dei prezzi dei beni di consumo e le ripercussioni dei fattori variabili all'interno della supply chain.

Dobbiamo ammettere che non sempre conosciamo ciò che stiamo pianificando. È essenziale comprendere che molti fattori vanno al di là del nostro controllo e che pianificare per trarre il meglio da ogni situazione è una buona pratica.

Co-pilota del business:

Lo standard IFRS 15 avrà un impatto significativo sulla stesura del rendiconto finanziario della tua azienda?

Un'altra area di incertezza riguarda la misura in cui la tecnologia inciderà sulle aziende. Stanno per entrare in uso tecnologie potenzialmente rivoluzionarie come l'intelligenza artificiale e la robotica che porteranno le aziende a investire di più ma al contempo ridurranno i costi operativi grazie all'aumento dell'automazione. Le aziende devono equilibrare queste istanze nel corso del 2017 e accettare la necessità della modernizzazione.

Il 2017 non porta solo imprevedibilità. Sono molte le situazioni per cui le aziende possono pianificare con sicurezza. La pianificazione aziendale per le nuove normative come la IFRS 15, che entrerà totalmente in vigore entro il 2018, e l'aumento dei controlli sui movimenti fiscali e contabili e sulla trasparenza delle aziende diverranno una realtà nel 2017. I team finanziari devono sapere quali saranno le ripercussioni delle normative più recenti o più rigide e pianificare di conseguenza.

 Dobbiamo ammettere che non sempre conosciamo ciò che stiamo pianificando. È essenziale comprendere che molti fattori vanno al di là del nostro controllo e che pianificare per trarre il meglio da ogni situazione è una buona pratica.  

Per vincere tutte queste sfide è essenziale che le organizzazioni si concentrino sulla crescita e garantiscano che il modello aziendale adottato sia al passo con i tempi. Ma i piani di crescita devono essere sviluppati a partire da basi solide, specialmente in un momento in cui rischio e ricompensa sono spesso separati da margini molto sottili.

I CEO e le linee di business si affidano sempre di più ai CFO per avere maggiori informazioni, indicazioni e rassicurazioni. I CFO di conseguenza si dedicano meno alla creazione di report e più alla pianificazione, all'analisi dei rischi e alle decisioni sugli investimenti. Questa tendenza si rafforzerà nel corso del 2017, l'anno in cui il CFO sarà al centro delle decisioni che modelleranno l'azienda.

 I piani di crescita devono essere sviluppati a partire da basi solide, specialmente in un momento in cui rischio e ricompensa sono spesso separati da margini molto sottili.  

Per favorire le decisioni migliori, i CFO dovranno avere una visione ancora più chiara dell'intera azienda e questo significa garantire la trasparenza nelle diverse linee di business e nei sistemi utilizzati. Tutto ciò deve essere una priorità per il 2017. Gli archivi di dati diverranno i nemici di un processo decisionale preciso ed efficace.

Il 2017 si preannuncia essere un anno particolarmente importante per il dipartimento finanziario in cui verrà deciso il futuro dell'azienda. Il team finanziario deve essere preparato al fatto che non si è ancora delineato il percorso attraverso cui tutto questo avverrà.