Getting IaaS right

You & IaaS


L'utilizzo corretto di IaaS: i consigli di un digital strategist

Marc Wilczek, digital strategist e CIO advisor @MarcWilczek


Marc Wilczek, digital strategist e CIO advisor, che ci ha fornito importanti indicazioni sui rischi percepiti e sui vantaggi offerti dalla migrazione all'infrastruttura cloud.

Marc Wilczek

Marc Wilczek, digital strategist e CIO advisor

In seguito al nostro recente sondaggio sull'adozione della tecnologia IaaS (Infrastructure as a Service), abbiamo intervistato Marc Wilczek, digital strategist e CIO advisor, che ci ha fornito importanti indicazioni sui rischi percepiti e sui vantaggi offerti dalla migrazione all'infrastruttura cloud.

L'adozione di IaaS procede a ritmo vertiginoso. Il mercato è cresciuto più del 40% all'anno dal 2011 e si prevede che continuerà a crescere del 25% all'anno fino al 2019. Tante aziende in tutto il mondo sfruttano la tecnologia IaaS per promuovere l'innovazione, diventare più flessibili e migliorare la capacità di scalare. Ma a dispetto degli evidenti vantaggi, alcune aziende rimangono ferme a guardare. Perché?

 L'adozione di IaaS procede a ritmo vertiginoso. Il mercato è cresciuto più del 40% all'anno dal 2011 e si prevede che continuerà a crescere del 25% all'anno fino al 2019. 

Sussistono alcuni dubbi relativi alla sicurezza o alla capacità di IaaS di garantire un ritorno sull'investimento (ROI). Entrambe le motivazioni, tuttavia, appaiono ingiustificate. Per molte aziende è necessario cambiare l'approccio a IaaS in almeno una di queste tre aree chiave:

Uso di IaaS per promuovere l'innovazione

I due grandi vantaggi di IaaS sono una maggiore flessibilità e un ridotto time to market. Con la migrazione dell'infrastruttura al cloud, le aziende ottengono la flessibilità necessaria per attivare e disattivare i servizi in modo rapido. Ad esempio, se un'azienda ha bisogno di capacità di archiviazione e potenza di calcolo aggiuntive per cogliere nuove opportunità o gestire i picchi di lavoro, non deve attendere settimane per ricevere e installare un costoso hardware fisico.

Se un'azienda sta progettando un nuovo servizio, può creare un ambiente di test virtuale a basso costo, realizzare una demo e implementare il servizio in pochi giorni anziché in settimane o mesi. L'agilità promuove una cultura del lavoro che favorisce l'innovazione attraverso la rapida realizzazione dei prototipi. Il cloud è oggi il luogo in cui sfruttare i vantaggi dei modelli di business centrati sui dati, creare nuove applicazioni e migliorare la collaborazione. Secondo un recente sondaggio Oracle, due terzi (66%) delle aziende che utilizza la tecnologia dichiara che IaaS facilita l'innovazione.

Massimizzare il ROI con IaaS

Resiste un pregiudizio secondo cui la tecnologia IaaS costi più di una soluzione locale. In realtà, se utilizzata correttamente, IaaS offre alle aziendeun notevole risparmio. Lo studio di Oracle dimostra che l'implementazione di IaaS ha aiutato oltre metà delle aziende che l'hanno adottata (il 57%) a ridurre i costi di manutenzione IT in modo significativo, liberando risorse precedentemente occupate in compiti di manutenzione e gestione dell'infrastrutturaon-premise. Ciò è dovuto in parte al fatto che l'IT sfrutta notevoli economie di scala: i fornitori di cloud possono offrire costi inferiori per unità rispetto a quelli che possono ottenere gli utenti finali, grazie all'elevato grado di standardizzazione e automazione e ai volumi dello storage di massa.

 

“Resiste un pregiudizio secondo cui la tecnologia IaaS costi più di una soluzione locale. In realtà, se utilizzata correttamente, IaaS offre alle aziendeun notevole risparmio.”

Tuttavia i problemi relativi ai costi sono ancora tra quelli più frequentemente menzionati dagli utenti cloud di lungo corso. Secondo quanto indicato dal RightScale 2017 State of the Cloud Report, il 30-45% dell'intera spesa sul cloud va sprecata.

Come possono le aziende riuscire a risparmiare, piuttosto che aumentare le spese, quando spostano l'infrastruttura sul cloud? Uno dei requisiti fondamentali è la messa a punto di un piano dettagliato, che può fare la differenza fra il successo e il fallimento. Le aziende, ad esempio, sottostimano molto spesso il numero di risorse necessarie per spostare l'infrastruttura IT sul cloud. Ciò comporta la necessità di avere più dipendenti dedicati a un progetto, per evitare che la migrazione si prolunghi oltre il previsto.

Le aziende incorrono inoltre in costi inutili quando rimangono in esecuzione risorse cloud inutilizzate, come uno spazio di storage allocato in modo errato o una capacità di calcolo non necessaria. Per risparmiare sui costi, il reparto IT deve attivare strumenti per monitorare costantemente la nuova infrastruttura e dismettere gli ambienti non più necessari. Questo aspetto è ancora più importante in uno scenario ibrido o multi-cloud, quando l'ambiente IT non è solo suddiviso fra locale e remoto ma anche fra diversi fornitori di servizi cloud.

Per investire nella tecnologia IaaS massimizzando il ROI, le aziende meno esperte in migrazione sul cloud dovrebbero affidarsi alla guida del proprio fornitore di servizi per creare un piano di trasformazione strutturato ed economico.

Un percorso più sicuro

Secondo la metà dei professionisti IT che hanno partecipato al sondaggio Oracle, la sicurezza dei dati costituisce un'altra significativa barriera all'adozione della tecnologia IaaS. I dubbi, tuttavia, sono per lo più infondati e occorre che le aziende acquisiscano una conoscenza più approfondita della sicurezza in IaaS.

Molti professionisti IT temono di perdere il controllo sui dati perché l'attività cloud si svolge al di fuori dei server locali e perché alcuni fornitori di servizi non indicano necessariamente l'ubicazione fisica del cloud. Poiché conoscono e si fidano della sicurezza che hanno implementato nei loro data center, ritengono che con il cloud perderanno il controllo. La realtà, tuttavia, è esattamente opposta. Sebbene quella dei data center sul cloud sia l'infrastruttura condivisa per definizione, la sicurezza offerta è generalmente superiore rispetto a quella dei sistemi locali.

 Nonostante tutti i dubbi sollevati, solo il 10% delle aziende ritiene che non utilizzerà la tecnologia IaaS nei prossimi tre anni. 

Nonostante tutti i dubbi sollevati, solo il 10% delle aziende ritiene che non utilizzerà la tecnologia IaaS nei prossimi tre anni. Con il mercato in costante maturazione, sempre più aziende scopriranno i vantaggi di IaaS e la fiducia nei servizi cloud prevarrà sui dubbi relativi alla sicurezza di chi non ha ancora adottato la tecnologia. Nel breve periodo, le aziende che hanno ancora dei dubbi nei confronti del cloud saranno costrette a rivedere le proprie opinioni per non restare troppo indietro rispetto ai concorrenti che hanno adottato IaaS.

Puoi trovare ulteriori informazioni su Oracle IaaS e sul nostro recente sondaggio You&IaaS qui.