Your Cloud, Your Way: perchè il PaaS?

PaaS Innovation Mentality

L'innovazione e l'esigenza
di una mentalità “Fail Fast”

Dain Hansen, Director, Cloud Platform GTM,
Product Business Group @Dainsworld


La chiave della trasformazione digitale è una rapida iterazione di tentativi ed errori

Intel

C'era un'epoca in cui le aziende non ammettevano alcuna possibilità di fallimento. Oggi, invece, il mondo digitale porta a un crescente ripensamento delle tradizionali modalità con le quali si conduce il business. Non solo il fallimento viene ora accettato, ma addirittura è considerato come parte integrante di un progetto imprenditoriale o di un'azienda digitale di successo: semplicemente, ne è una caratteristica.

Dain Hansen

Dain Hansen, Director, Cloud Platform GTM

Vi sono solo due condizioni: i fallimenti devono essere rapidi, e le conseguenti lezioni devono essere imparate ancora più velocemente. Le aziende devono accettare una semplice regola: alcune applicazioni avranno un impatto rivoluzionario, altre no. Alcune richiederanno di scalare rapidamente a livelli massivi, altre dovranno essere scartate senza rimpianti qualora non riscontrassero il favore del pubblico. In altre parole, gli errori veloci consentono alle aziende di affrontare l'innovazione digitale mediante un approccio diffuso sviluppando tutte le idee creative sotto forma di applicazioni per poi rilasciarle sul mercato in modo da capire quali funzionino effettivamente. Quando un solo successo su dieci ha le potenzialità per trasformare (o, come dicono alcuni, rivoluzionare) interi comparti economici, ecco che la scommessa si fa enormemente interessante.

 I fallimenti devono essere rapidi, e le conseguenti lezioni devono essere imparate ancora più velocemente. 

Questo approccio, conosciuto con il termine ‘Fail Fast’, è ovviamente una conseguenza della trasformazione digitale tanto quanto ne è un fattore propulsivo. Dopo tutto, i fallimenti sono accettabili solo all'interno di un contesto nel quale lo sviluppo applicativo sia agile, economico e scalabile. Per questo si tratta di una disciplina per l'innovazione inseparabile dal cloud.

Il lento e macchinoso ritmo dell'enterprise IT pre-cloud che tuttora domina nella maggior parte delle aziende rende semplicemente non percorribile un approccio allo sviluppo applicativo basato su tentativi ed errori. I costi associati allo sviluppo sono in questo caso proibitivi e il management deve chiedere al dipartimento IT di farsi carico della maggior parte del lavoro in termini di sviluppo e integrazione del toolset.

Nel momento in cui l'IT è riuscito a programmare e procurare le risorse umane e infrastrutturali necessarie a creare o customizzare un'applicazione, lo slancio iniziale si è ormai esaurito e, soprattutto, i costi si sono accumulati. In casi del genere non è prevista la possibilità di fallire: troppo denaro e troppo tempo finirebbero sprecati. Non stupisce che queste aziende preferiscano sottoporre le loro applicazioni a test di mercato esaustivi prima di impegnarvi la benché minima risorsa di sviluppo: devono prima capire se le idee possono avere successo o meno.

 Questo approccio, conosciuto con il termine ‘Fail Fast’, è ovviamente una conseguenza della trasformazione digitale tanto quanto ne è un fattore propulsivo. Dopo tutto, i fallimenti sono accettabili solo all'interno di un contesto nel quale lo sviluppo applicativo sia agile, economico e scalabile. Per questo si tratta di una disciplina per l'innovazione inseparabile dal cloud. 

Grazie al cloud – e in particolar modo alle soluzioni Platform as a Service (PaaS) – le aziende possiedono ora l'agilità necessaria per innovare seguendo l'approccio ‘Fail Fast’. Invece di effettuare test di mercato, possono semplicemente ottenere le risorse necessarie dal cloud, sotto forma di servizio, pagando solo quanto effettivamente richiesto e adoperando i tool di sviluppo già esistenti per dare vita alle proprie idee. Si evitano così i rischi e i costi associati ai progetti IT tradizionali, mentre la piattaforma può coesistere con l'infrastruttura che già gestisce le attività quotidiane dell'azienda.

Prendiamo l'esempio di Calix, un cliente Oracle. Come ogni azienda tecnologica, anche Calix si trova in un ciclo di innovazione continua che deve essere portato avanti dall'IT. Avvalendosi di Oracle Integration Cloud Service, Calix ha potuto integrare trasparentemente tutti i propri sistemi eterogenei in pochissimo tempo utilizzando un'unica piattaforma. Tutte le integrazioni vecchie e nuove passano ora attraverso Oracle Cloud, e Calix è in grado di implementare nuove applicazioni in sole 6-8 settimane.

PaaS permette di creare e lanciare nuove applicazioni in maniera economica nell'arco di giorni o settimane, e ne integra lo sviluppo in tutte le aree di un'azienda sotto forma di attività quotidiana lasciando alle stesse business unit la possibilità di coprire alcune delle funzioni di sviluppo che sono da sempre tradizionalmente in capo al team IT.

 Grazie al cloud – e in particolar modo alle soluzioni Platform as a Service (PaaS) – le aziende possiedono ora l'agilità necessaria per innovare seguendo l'approccio ‘Fail Fast’. 

Le soluzioni PaaS moderne permettono alle aziende di spostare i workload tra cloud pubblici e cloud privati, on-premises e deployment ibridi, migrando facilmente le applicazioni on-premises verso il cloud e viceversa. Pertanto, un'azienda che volesse valutare rapidamente un'applicazione potrebbe farlo nel cloud sfruttando toolset già esistenti per implementarla e collaudarla mediante risorse cloud. In caso di successo, l'applicazione potrebbe essere facilmente scalata verso l'alto acquistando maggior capacità dai cloud provider o, se si preferisce, spostando l'applicazione stessa sulle risorse on-premises o sul cloud privato dell'azienda.

Un approccio ‘Fail Fast’ continuerà a promuovere l'innovazione nello spazio digitale aiutando le aziende a creare e lanciare rapidamente applicazioni dalle potenzialità rivoluzionarie. Per adottare questo approccio, tuttavia, le aziende devono essere realmente agili e questo significa sempre più spesso una cosa sola: spostare lo sviluppo applicativo sul cloud.

Se volete sapere come PaaS può aiutare a migliorare l'innovazione della vostra azienda: http://www.oracle.com/webfolder/assets/infowall/paas/it/index.html


Questa serie di blog sono create in collaborazione con Intel®.

Intel® and the Intel logo are trademarks of Intel Corporation in the U.S. and/or other countries.


Per saperne di più