Nessun risultato trovato

La tua ricerca non ha prodotto risultati.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Prova una delle ricerche popolari mostrate di seguito.
  • Inizia una nuova ricerca.
Domande di tendenza

L'Università di Oxford e Oracle stanno collaborando per identificare e fronteggiare le varianti di COVID-19.

"L'opportunità di applicare un esame sistematico delle varianti genetiche in una gamma di agenti patogeni avrà grandi vantaggi per la salute pubblica globale. Questo programma, con Oracle come partner, ci porta più vicini a questo obiettivo."

Sir John Bell, Regius Professor of Medicine, Università di Oxford

Anticipare nuove varianti pericolose per stabilire un'azione e mantenere le persone al sicuro

L'emergere di varianti più infettive del virus COVID-19 minaccia di rallentare la ripresa globale post-pandemia e di contrastare l'attuale immunità vaccinale. Per accelerare l'identificazione di queste varianti, l'Università di Oxford e Oracle hanno creato un Global Pathogen Analysis System, che utilizza uno standard comune globale per analizzare il virus e migliorare la capacità di elaborare dati di agenti patogeni in pochi minuti. La piattaforma sarà gratuita per ricercatori e le organizzazioni non profit in tutto il mondo.

Una partnership tecnologica per proteggere il futuro

Abbinando la Scalable Pathogen Platform (SP³) di Oxford ai servizi e alla potenza di Oracle Cloud, sarà possibile riunire e analizzare dati provenienti da tutto il mondo per fornire una migliore conoscenza delle varianti e del loro potenziale in termini di diffusione. La capacità di elaborazione di SP³ è stata migliorata con un nuovo e ampio lavoro di sviluppo da parte di Oracle che ha consentito livelli di prestazione e sicurezza elevati, oltre alla disponibilità globale 7 giorni su 7, 24 ore su 24 del sistema SP³ di Oracle Cloud.

La salute globale è la priorità

Oracle collabora con il settore pubblico, le ONG e l'industria privata per fornire risultati a persone malate e vulnerabili in tutto il mondo.

Per i nostri team il vaccino COVID-19 è diventata una missione in cui si sentono coinvolti in prima persona

Nessuno di noi è immune dal COVID-19, quindi, avendo la possibilità di fare qualcosa per combattere questa malattia, i membri del team Oracle sono entrati in azione. Dalla scrittura del codice alle risorse cloud gratuite a disposizione dei ricercatori, i dipendenti Oracle si sono mobilitati ispirati da un obiettivo comune, dedicando tempo, talento e passione a questa battaglia. "Essere parte della soluzione è esattamente ciò che volevo fare", afferma Sharon Kennedy, un membro dello staff tecnico di Oracle APEX.

Leggi ulteriori informazioni sui dipendenti Oracle che stanno affrontando la pandemia COVID-19

CDC analizza la sicurezza dei vaccini con v-safe, powered by Oracle Cloud

A causa delle tempistiche accelerate, gli studi clinici originali per il COVID-19 escludevano in modo specifico alcuni gruppi, come le donne in gravidanza. Tuttavia, con il sistema v-safe del CDC, sviluppato da Oracle, le persone che non sapevano e/o quelle che sapevano di essere in gravidanza nel momento in cui hanno ricevuto un vaccino COVID-19 sono state in grado di aderire alla campagna vaccinale, di condividere aggiornamenti sulla loro salute e di monitorare eventuali reazioni al vaccino. Grazie a milioni di record presenti nel sistema, i ricercatori sono stati in grado di concludere che il vaccino sulle persone in gravidanza non presentava effetti negativi.

Oracle National EHR Cloud System raccoglie e protegge i dati sanitari

Ogni giorno, i responsabili delle politiche di salute pubblica studiano grafici e visualizzazioni per comprendere lo stato della pandemia globale. E, a questo scopo, hanno bisogno di una fonte di dati centralizzata e affidabile. I Centers for Disease Control utilizzano Oracle National EHR Cloud come archivio centrale dei dati sulle vaccinazioni negli Stati Uniti. I dati vengono resi anonimi (tutti i nomi e gli identificatori dei pazienti sono stati rimossi a tutela della privacy) e saranno utilizzati a scopo di analisi e segnalazione da parte di agenzie e organizzazioni autorizzate.

I nostri sforzi non si limitano a COVID-19

In collaborazione con il Tony Blair Institute, Oracle ha utilizzato Oracle National EHR Cloud System per gestire la distribuzione del vaccino contro la febbre gialla in Africa. Durante la prima settimana del programma, sono state vaccinate oltre 70.000 persone in Ghana. Stiamo parlando con decine di Paesi su come modernizzare l'infrastruttura sanitaria pubblica nazionale e consentire una distribuzione efficiente dei vaccini, il monitoraggio terapeutico e i test diagnostici con Oracle Cloud e Public Health Applications.

Per saperne di più

I prodotti Oracle alla base di questi sforzi strategici per la gestione della salute

Oracle Cloud Infrastructure (OCI) fornisce potenza di elaborazione ad alte performance per eseguire in modo sicuro i carichi di lavoro più critici.

Oracle Application Express (APEX) è una piattaforma di sviluppo low code che consente alle persone di creare applicazioni scalabili e sicure.

Oracle Exadata Cloud Service esegue i carichi di lavoro Oracle Database nel cloud, migliorando sicurezza, performance e uptime.

Oracle Analytics Cloud con Oracle R è integrato con il machine learning per aiutare le organizzazioni a scoprire più rapidamente insight unici utilizzando l'automazione e l'intelligenza.