Toyota sposta i carichi di lavoro altamente performanti su Oracle Cloud

Il più grande fabbricante di automobili del mondo sposta i carichi di lavoro di calcolo ad elevate prestazioni su Oracle Cloud Infrastructure per migliorare la progettazione e l'efficienza dello sviluppo delle automobili.

Ora eseguiamo i nostri carichi di lavoro HPC su Oracle Cloud Infrastructure come parte della nostra strategia multicloud HPC. OCI offre prestazioni eccezionali ed eseguire con essa simulazioni di fluidodinamica computazionale ci ha permesso di migliorare la velocità dei calcoli e di ottimizzare i costi. Questo ci aiuta a rendere più efficiente lo sviluppo di auto presso Toyota ed a produrre auto con prestazioni migliori.

Shinichi NodaGroup Leader, DX Promotion Division, Toyota Motor

Sfide aziendali

Per continuare a migliorare la qualità delle sue auto, Toyota sta implementando una "Toyota New Global Architecture". Come innovazione strutturale che riguarda l'attività di produzione automobilistica globale dell'azienda, è volta ad apportare notevoli miglioramenti alle prestazioni di base delle auto Toyota. Il desiderio di aumentare l'efficienza della progettazione e dello sviluppo di automobili attraverso test computazionali e simulazioni e di cercare continuamente di migliorarsi sono fondamentali per creare auto che offrano prestazioni di guida ed ambientali eccellenti.

Toyota, in passato, aveva gestito carichi di lavoro di elaborazione altamente performanti in un ambiente on-premise. Tuttavia, pur continuando a utilizzare le sue risorse on-premise esistenti, l'azienda ha cominciato a dare un'occhiata ai servizi cloud per soddisfare in modo flessibile le richieste degli utenti, come l'aumentare rapidamente le risorse ed il testare le nuove tecnologie.

Perché Toyota Motor ha scelto Oracle

L'azienda ha confrontato una serie di provider di servizi cloud nell'ambito della sua strategia multicloud HPC per valutare prestazioni, costi, precisione computazionale, flessibilità, stabilità ed altri requisiti. Dopo aver preso in considerazione questi fattori, Toyota ha deciso di spostare la base delle sue simulazioni computazionali su Oracle Cloud Infrastructure (OCI) utilizzando al contempo anche sistemi on-premise esistenti.

Oracle Cloud Infrastructure offre il primo e unico cloud pubblico del settore con elaborazione HPC Bare Metal. Ha una bassa latenza di meno di 2 microsecondi e 100 Gbps di larghezza di banda, ottenuta con una rete Remote Direct Memory Access. Questo protocollo trasferisce i dati dalla memoria di un computer locale alla memoria di un altro computer remoto. La soluzione esclusiva HPC di OCI permette a Toyota di eseguire simulazioni computazionali complesse e di grandi dimensioni, le quali richiedono una notevole quantità di potenza di calcolo, il tutto nel cloud e senza alcun compromesso nelle prestazioni.

Risultati

L'esecuzione di carichi di lavoro altamente performanti per le simulazioni computazionali su Oracle Cloud Infrastructure ha permesso a Toyota di aumentare la velocità e l'efficienza della progettazione e dello sviluppo delle auto, ottimizzando al contempo i costi.

Toyota ha inoltre ridotto in modo significativo i tempi di consegna di approvvigionamento delle risorse informatiche, che in passato richiedevano più di sei mesi nell'ambiente on-premise. Adesso OCI ha bisogno solo di pochi giorni, considerando lo spazio fisico disponibile.

Con OCI, Toyota ora è in grado di gestire in modo flessibile il test delle nuove tecnologie, cosa prima difficile nella configurazione on-premise. Toyota ha ottenuto un elevato livello di prestazioni in termini di costi con OCI, poiché ha permesso all'azienda di ridurre il tempo necessario per eseguire i calcoli attraverso miglioramenti alla capacità computazionale.

Published:13 ottobre 2021