Oracle Database 12c Release 2 su Oracle Cloud

Il database nel cloud con eccezionali livelli di velocità, scalabilità e affidabilità

Di Jeff Erickson


Executive brief

Executive brief: Oracle Database as a Service

Le organizzazioni, sia di piccole che di grandi dimensioni, sono sempre alla ricerca di nuove tecnologie che offrano loro un vantaggio. Talvolta, però, avviene un cambiamento fondamentale che modifica il panorama tecnologico e obbliga tutti a reagire. Secondo gli osservatori del settore, questo è ciò che sta accadendo ora. Le aziende "stanno passando dall'elaborazione in centri di elaborazione dati separati e gestiti dall'azienda a servizi di elaborazione sul cloud", afferma Andy Mendelsohn, Executive Vice President di Database Server Technologies di Oracle.

Eppure, afferma, non passano al cloud per mantenere il loro status quo. "Lo fanno per fare un balzo in avanti". Con il lancio di Oracle Database 12c Release 2 su Oracle Cloud, Oracle fornisce alle organizzazioni di qualsiasi dimensione accesso a una tecnologia database con eccezionali livelli di velocità, scalabilità e affidabilità in un ambiente cloud aperto, sicuro ed economico, che assicura piena compatibilità con gli ambienti on-premise.

Analisi dei dati in-memory incredibilmente veloci

L'ultima release di uno dei database migliori al mondo aggiunge tecnologie all'avanguardia come big data e analisi dei dati in-memory. La tecnologia di Oracle Database In-Memory offre eccellenti prestazioni per l'analisi dei dati rispetto ai dati transazionali live. Grazie a "un esclusivo sistema in-memory a doppio formato, con tecnologie integrate per l'archiviazione sia delle righe che delle colonne", afferma Mendelsohn, "offre ai clienti analisi in tempo reale sui dati che vengono aggiornati attivamente nel database di produzione". Inoltre, aggiunge, "lo fa senza richiedere modifiche alle applicazioni aziendali che forniscono i dati".

Un miglioramento in Oracle Database 12c Release 2 su Oracle Cloud consente ai clienti spostare l'analisi dei dati in tempo reale in un archivio di colonne in-memory su un database in standby Oracle Active Data Guard. Ora un cliente può "ottenere il meglio di entrambe le cose, con la possibilità di isolare gli utenti transazionali sul database di produzione e ottenere al contempo analisi dei dati in tempo reale e altamente performanti sul database in standby", afferma Mendelsohn. "Questo è il miglioramento più richiesto dagli utenti delle versioni precedenti di Oracle Database 12c", aggiunge.

Passaggio dal data warehouse ai big data

Andy Mendelsohn

 Le aziende non passano al cloud per mantenere il loro status quo. Lo fanno per fare un balzo in avanti.  

—Andy Mendelsohn, Executive Vice President, Database Server Technologies, Oracle

Oracle è leader nel passaggio dai data warehouse standard alle architetture di big data. Le aziende spesso mantengono due sistemi per l'analisi dei big data: un sistema per analizzare i dati strutturati provenienti dalle applicazioni aziendali e altri sistemi basati su Hadoop e NoSQL per analizzare enormi quantità di dati non strutturati provenienti da siti Web di terze parti, social media e sensori industriali o dispositivi connessi a Internet. Oracle ha unito questi sistemi di gestione dei dati a una tecnologia chiamata Oracle Big Data SQL, che elimina la necessità di spostare i dati tra i sistemi, offrendo ai clienti accesso a tutti i loro dati in un'unica vista integrata.

"Ora, è possibile eseguire Oracle SQL standard con un elevato livello di parallelismo su tutto il sistema di gestione dei big data: in Hadoop, NoSQL e nel database relazionale Oracle. Ciò consente di ottenere il pieno potenziale di Oracle SQL su tutti i dati, compresi quelli strutturati, spaziali, grafici e JSON", afferma Mendelsohn. Il risultato finale, afferma, "è un SQL con prestazioni incredibilmente elevate senza la complessità associata al consolidamento di tutti i dati in un unico archivio".

Multitenant: ottimizzato per il cloud

L'architettura multitenant Oracle Database 12c fornisce a Oracle Database l'agilità e il ridotto costo operativo richiesti dai database nel cloud. Oracle Database 12c Release 2 su Oracle Cloud aggiunge all'architettura multitenant leader del settore nuove caratteristiche e funzionalità, tra cui clonazione a caldo, aggiornamento online e ricollocazione dei database pluggable. "Ora è possibile scollegare un database da un contenitore e collegarlo a un altro senza periodo di inattività per l'applicazione. È estremamente semplice", afferma Mendelsohn. "In questo modo si potrebbe spostare un database da un centro di elaborazione dati a un altro oppure in un ambiente cloud ibrido si potrebbe spostare un database dall'ambiente on-premise a Oracle Cloud. Quindi, si tratta di un'infrastruttura mobile molto agile", afferma. "Questo è ciò di cui necessitano i clienti nel cloud".

Oracle Exadata Express Cloud Service

Infografica

Infografica: Exadata Express Cloud Service

Con Oracle Database 12c Release 2, Oracle presenta Oracle Database Exadata Express Cloud Service (Exadata Express). Con un prezzo inziale di appena $ 175 al mese per un database da 20 GB, è un ottimo servizio cloud database entry-level per database di produzione o test e sviluppo per dipartimenti o piccole imprese. Exadata Express esegue Oracle Database Enterprise Edition con la maggior parte delle opzioni e viene eseguito sull'infrastruttura Oracle Exadata ottimizzata per database di Oracle. I clienti possono iniziare con una distribuzione di piccole dimensioni su Exadata Express e passare poi a distribuzioni di database più grandi su Oracle Database Cloud Service e Oracle Exadata Cloud Service.

Tutti gli Oracle Database Cloud Services sono compatibili con Oracle Database in esecuzione on-premise, consentendo ai clienti di trasferire facilmente i carichi di lavoro dall'ambiente on-premise al cloud e viceversa. "Come facciamo da almeno 30 anni, consentiremo ai clienti di preservare gli investimenti nelle applicazioni scritte per Oracle Database", afferma Mendelsohn. "Lo facciamo spingendoci in modo deciso verso le nuove tecnologie di cui necessitano i nostri clienti per superare la concorrenza".

Oracle Cloud presso il cliente

All'inizio di quest'anno, Oracle ha introdotto il concetto di Oracle Cloud presso il cliente. Questo offre ai clienti la possibilità di eseguire lo stesso stack di hardware e software PaaS e IaaS come Oracle Public Cloud presso il loro centro di elaborazione dati. Tutto questo viene gestito da Oracle dietro al firewall del cliente. I clienti ottengono lo stesso prezzo di iscrizione di Oracle Cloud e questo è un aspetto importante per i clienti non ancora pronti a passare al cloud pubblico (di solito per problemi di compliance alle normative e governance dei dati). Nel quadro di questa iniziativa, Oracle invierà presto Exadata Cloud Machine per consentire l'esecuzione di Exadata Cloud Service nei centri di elaborazione dati dei clienti. In questo modo i clienti hanno tre modelli di distribuzione alternativi per l'esecuzione di Oracle Exadata: on-premise, Exadata Cloud Machine o Exadata Cloud Service.

Innovazione continua per database:

Non è un caso che Oracle Database 12c Release 2 sia una tecnologia con eccezionali livelli di velocità, scalabilità e affidabilità. "Continuiamo a investire molto in Oracle Database per supportare i clienti durante la transizione al cloud, al database in-memory, ai big data e oltre", afferma Mendelsohn. "Se non si riprogetta il database per queste transizioni, si rimane bloccati con un database che si dimostrerà obsoleto". 

Le informazioni riportate sopra hanno lo scopo di illustrare la nostra direzione di prodotto generale. Sono fornite a puro titolo informativo e non possono essere inserite in nessun contratto. Non rappresentano alcun impegno a fornire materiale, codice o funzionalità e non dovrebbero essere utilizzate per prendere decisioni di acquisto. Lo sviluppo, il rilascio e le tempistiche di qualsiasi caratteristica o funzionalità descritta per i prodotti Oracle rimangono a unica discrezione di Oracle Corporation.


Per saperne di più

Siamo qui per aiutarti

Coinvolgi un esperto delle vendite

Prova

Prova Oracle Cloud