Spiacenti, impossibile trovare dei risultati che corrispondono alla tua ricerca.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Inizia una nuova ricerca.

What is a common data environment (CDE) in construction?

A CDE is a cloud-based space where information from construction projects is stored and accessible to project participants. This access depends on participants’ requirements or level of authorization, as well as their contractual obligations.

Ambiente di dati comune

Molte organizzazioni nei settori ingegneria e costruzione, così come il relativo spazio software, riconoscono come un CDE possa consentire una collaborazione più efficace tra i team di progetto.

Le informazioni del progetto vengono acquisite in un'unica piattaforma. Con le soluzioni Oracle, i partecipanti al progetto possono esaminare solo i dati a cui è stato loro autorizzato l'accesso. Ogni organizzazione dispone di uno spazio di lavoro privato protetto, che non può essere portato via durante il progetto ed è disponibile come archivio al termine del progetto. Le organizzazioni possono controllare i propri dati e ciò che condividono con altri partecipanti al progetto.

Alcune di queste informazioni confluiscono in un modello BIM (Building Information Modeling), che apre interessanti nuove possibilità affinché il BIM abbia un ruolo ancora più centrale nel modo in cui vengono gestiti i progetti e gli asset.

Concettualmente, il settore considera l'integrazione di diversi componenti software come un CDE. Tuttavia, in pratica, le organizzazioni sono alla ricerca di un'unica fonte affidabile autentica, che includa un solido audit trail attraverso una piattaforma semplice da usare in cui i dati non subiscano interruzioni durante il progetto.

Un CDE crea fiducia e aiuta a creare fiducia tra i partecipanti al progetto per acquisire una registrazione completa del progetto con un modello di proprietà dei dati unico che elimina le barriere alla collaborazione, aumentando l'adozione e la condivisione dei dati tra l'intero team di progetto. Questa fiducia si traduce in una maggiore adozione, che produce più dati di progetto e insight. La neutralità crea anche un audit trail inalterabile, contribuendo a ridurre le controversie e favorire una risoluzione più rapida.

Per garantire a tutti i dati delle parti interessate siano protetti dalle minacce, le informazioni sul progetto devono essere conservate in un CDE sicuro che utilizza rigorosi protocolli di sicurezza. Gli utenti del progetto devono avere accesso sicuro con verifica in due passaggi e SAML per l'integrazione con i provider SSO.

Perché un CDE è importante?

Un CDE è una parte essenziale di un progetto di ingegneria o di costruzione. Due dei risultati chiave dell'utilizzo di un CDE si concentrano sulla collaborazione del progetto e sulla gestione delle informazioni, tra cui:

  • Acquisizione di un audit trail completo di un asset costruito attraverso un ambiente altamente sicuro, inalterabile, non eliminabile e neutrale.
  • Individuazione delle efficienze nella produzione di informazioni coordinate, con conseguente riduzione di tempi e costi.
  • Connessione di team, modelli e dati di progetto in un unico ambiente, garantendo un'unica fonte affidabile sul progetto in cui i partecipanti al progetto hanno accesso solo a ciò a cui sono autorizzati.
  • In base all'accesso autorizzato, estrazione da parte dei team di progetto di selezioni delle informazioni e dei dati approvati più recenti da aree condivise fornite da un effettivo CDE.
  • Supporto di attività dowstream consentendo il riutilizzo delle informazioni per agevolare la stima della costruzione, la pianificazione, la gestione delle strutture e la pianificazione dei costi tra le altre attività.
  • Riduzione al minimo degli sforzi e del tempo necessario per controllare, rivedere le versioni e riemettere le informazioni.
  • Individuazione delle efficienze nella produzione di informazioni coordinate, con conseguente riduzione di tempi e costi.
  • Maggiore certezza in termini di controlli del coordinamento assicurando che i modelli siano corretti senza problemi, come le criticità tra modelli; sono spesso il risultato del processo di produzione della progettazione dettagliato.

Come si integrano BIM e CDE?

Molti professionisti comprendono il valore dell'utilizzo della metodologia BIM sui progetti di asset costruiti. Il BIM è senza dubbio un modo utile per migliorare la consegna del progetto di costruzione. Questa metodologia dovrebbe alimentare un CDE per fornire alle principali parti interessate una rappresentazione digitale di un edificio che copra il ciclo di vita del progetto, spesso chiamato gemello digitale.

Fondamentalmente, il BIM all'interno di un vero CDE, uno basato su neutralità e sicurezza al centro, dovrebbe migliorare la collaborazione. Un tale approccio è la base per la prossima fase della trasformazione digitale nel nostro settore. Per accelerare questo cambiamento, il BIM dovrebbe operare attraverso un insieme comune di standard e valori, unendo e consentendo ai diversi team di progetto di collaborare allo stesso modo attraverso tecnologie e processi condivisi.

I team possono ridurre il costo della rilavorazione e dei progetti mal eseguiti creando un asset tramite il BIM. Ad esempio, dopo aver esaminato l'asset virtuale, il cliente può decidere di aver bisogno di qualcosa di diverso da quanto originariamente proposto.

Un CDE fornisce una piattaforma per registrare, distribuire e risolvere queste modifiche a un costo inferiore. Il risultato: un team di consegna più efficiente e un cliente meglio informato. I professionisti nei settori ingegneria e costruzione si affidano al BIM all'interno di un CDE per portare maggiore controllo ed efficienza ai progetti.

Cos'è un gemello digitale?

Un gemello digitale è una rappresentazione digitale di un asset fisico esistente o futuro, continuamente aggiornato durante il ciclo di vita di pianificazione, costruzione e gestione. Il gemello digitale fornisce informazioni complete e accurate per consentire un migliore processo decisionale e interventi sull'asset fisico.

Il BIM è la metodologia alla base dei concetti dei gemelli digitali e un CDE risulta necessario per la creazione di un gemello digitale, un risultato fondamentale per agevolare il trasferimento tra le diverse fasi del progetto.

Il gemello digitale è un concetto chiave per il processo di trasferimento tra le diverse fasi del progetto. La prossima fase del progetto avrà a disposizione informazioni adeguate su come il progetto è diventato quello che è oggi, così come su ciò che accadrà in futuro, poiché il gemello digitale contiene la storia complessiva del progetto.

Sul concetto di gemello digitale si discute da molti anni. Ma ciò che i proprietari desiderano veramente, ossia lo scambio dinamico di dati e informazioni in modo bidirezionale tra lo spazio fisico e quello virtuale, è stato realizzato solo di recente.

Cosa sono openBIM e openCDE?

In breve, openBIM è un approccio universale alla progettazione, realizzazione e gestione collaborativa di edifici basato su flussi di lavoro e standard aperti.

Oracle sta lavorando per contribuire alla standardizzazione nel settore e guida l'iniziativa openCDE come gruppo di lavoro all'interno di buildingSMART International. Questa iniziativa si concentra sugli scambi di dati intelligenti tra ambienti di dati online, creazione e strumenti di qualità.

Qual è il futuro per BIM e CDE?

Oracle sta lavorando per contribuire alla standardizzazione nel settore e guida l'iniziativa openCDE come gruppo di lavoro all'interno di buildingSMART International. Questa iniziativa si concentra sugli scambi di dati intelligenti tra ambienti di dati online, creazione e strumenti di qualità. L'importanza di essere aperti, neutrali e disposti a collaborare continuerà a proliferare nel settore degli asset costruiti.

Di conseguenza, ci aspettiamo un'attenzione molto maggiore sui requisiti per lo scambio di informazioni, come gli Exchange Information Requirements (EIR) nel 2020 e oltre. In futuro, avremo linee guida migliorate su ciò che dovrebbe essere acquisito negli scambi dinamici di informazioni.

Più organizzazioni e persone del settore si renderanno conto della necessità di un accordo preventivo sulle classificazioni e sulle proprietà richieste durante lo scambio di dati nei progetti.

Anche le API continueranno a diventare sempre più importanti per il settore. Le API saranno sempre più accettate e utilizzate per consentire al settore di collaborare veramente, anziché gestire i dati tramite contenitori, che tendono a essere chiusi. Le API saranno il nuovo modo di accedere ai dati.

Nel complesso, il futuro del BIM, e la trasformazione digitale del settore, risiede in una maggiore apertura e nell'uso di veri CDE.