Domande frequenti: Oracle BYOL per PaaS

  • Che cos'è Oracle BYOL?

    BYOL sta per “Bring Your Own License (porta con te la tua licenza)” In precedenza, era possibile portare le licenze su Oracle IaaS, ma per ottenere i vantaggi dell'automazione PaaS, non era possibile sfruttare le licenze in uso. Questa situazione è stata modificata. Il programma Oracle BYOL per PaaS permette ai clienti di sfruttare, nel loro percorso verso il cloud, l'investimento fatto con le licenze on-premise in uso.

    I servizi Oracle PaaS disponibili oggi sono compresivi di licenza. È incluso:

    • Capacità computazionale e relativo supporto
    • Automazione
    • Licenza e supporto alla licenza

    Oracle BYOL per PaaS include:

    • Capacità computazionale e relativo supporto
    • Automazione

    I clienti "portano" la licenza on-premise di cui sono in possesso e ottengono il supporto alla licenza attraverso il proprio contratto di supporto on-premise.

    Sfruttando la licenza on-premise di cui sono in possesso, i clienti possono passare al Cloud a un costo inferiore.

  • Se voglio spostare la licenza per usufruire delle soluzioni Cloud, posso poi rispostarla nuovamente on-premise?-premise?

    Sì. Hai la possibilità di muovere le licenze tra le soluzioni on-premise, il Cloud pubblico e Oracle Cloud at Customer.

  • In che modo vengono mappate le licenze on-premise durante il passaggio a Oracle Cloud attraverso Oracle BYOL?

    Le regole di mappatura sono definite nel documento descrittivo del servizio di Universal Credit di Oracle PaaS e IaaS.

    In generale, una licenza Oracle Processor corrisponde a due OCPU. Per ulteriori informazioni, consulta il documento citato sopra.

  • Tutte le offerte PaaS prevedono una controparte Oracle BYOL per PaaS?

    No. Ci sono servizi cloud-only che non prevedono un contratto on-premise analogo. Ecco alcuni esempi: Oracle Mobile Cloud, Oracle API Platform Cloud Service, Oracle Internet of Things Cloud Service e Oracle Visual Builder Cloud Service.

    Questi servizi sono disponibili soltanto come soluzione PaaS comprensiva di licenza, non sono previste licenze on-premise da portare sul Cloud.

  • In che modo Oracle BYOL per PaaS è impattato dal nuovo modello Oracle UC?

    I clienti possono usare i crediti per il provisioning e consumarli per i servizi PaaS o quelli Oracle BYOL per PaaS.

  • I clienti devono continuare a pagare i costi annuali per il supporto per le licenze on-premise che spostano su PaaS?

    Sì.

  • Le licenze on-premise per Oracle Database Standard Edition, Oracle Database Standard Edition 1 e Oracle Database Standard Edition 2 vengono spostate su Oracle Database Standard Edition Cloud Service?

    Sì.

  • Un cliente può mischiare servizi PaaS e servizi Oracle BYOL per PaaS nella stessa istanza?

    No, i servizi non possono essere combinati nella stessa istanza.

  • Con la soluzione PaaS, i clienti possono ampliare o ridurre il numero di servizi, pagando un prezzo orario per “affittare” il servizio da Oracle. Come funziona la scalabilità per Oracle BYOL per PaaS?

    La funzionalità è la stessa, ma con una differenza significativa. Con Oracle BYOL per PaaS, i clienti devono portare le loro licenze on-premise sul cloud. Per cui, se un cliente dispone di molte licenze on-premise non utilizzate, può ampliarle o ridurle per soddisfare le proprie esigenze, premesso che disponga del corretto numero di licenze BYOL.

  • Un cliente può avvalersi del programma Oracle BYOL per PaaS per il carico di lavoro stazionario e poi aumentare la scalabilità utilizzando i servizi PaaS?

    Dipende dall'architettura. Se il cliente può scalare orizzontalmente aggiungendo nuove istanze, allora può avviare nuove istanze con i servizi PaaS.

    Tuttavia in molte situazioni, il cliente deve scalare un'istanza verticalmente aggiungendo più core all'istanza, in particolare quella del database. In questo caso, non è possibile unire Oracle BYOL per PaaS con i servizi PaaS nella stessa istanza. Devono essere tutti core Oracle BYOL per PaaS oppure core PaaS.

  • Considerando che ogni cliente che utilizza servizi Oracle Database PaaS ha accesso a Diagnostics Pack, Tuning Pack, Data Masking and Subsetting Pack e Real Application Testing, la stessa esperienza verrà estesa anche ai clienti Oracle BYOL?

    Sì. Quando un cliente porta una licenza Oracle Database Enterprise Edition su Oracle PaaS, gli vengono garantiti i diritti per l'utilizzo di Diagnostics Pack, Tuning Pack, Data Masking and Subsetting Pack e Real Application Testing anche senza che ne abbia le licenze on-premise.

  • Diagnostics Pack, Tuning Pack, Data Masking and Subsetting Pack e Real Application Testing sono inclusi per i clienti che usufruiscono del programma BYOL to IaaS?

    No, tali diritti sono garantiti soltanto ai clienti BYOL per PaaS.

  • I clienti che hanno sottoscritto un contratto Oracle Unlimited License Agreement possono certificare le licenze che si avvalgono di BYOL su Oracle Cloud?

    No.

  • Come posso calcolare i miei costi con i programmi Oracle UC e Oracle BYOL per PaaS?

    Inserisci le informazioni nel Cost Estimator.