Definizione di JSON

I dati sono sovrani. Ma sapere come lavorare con una varietà di dati è diventato ancora più importante. Programmatori, sviluppatori e professionisti IT devono trasferire strutture di dati popolate da qualsiasi linguaggio a formati riconoscibili da altri linguaggi e altre piattaforme. JavaScript Object Notation (JSON) è il formato di scambio dati che rende possibile tutto ciò.

JSON è diventato popolare come formato di dati per gli sviluppatori grazie al suo testo leggibile e leggero, che richiede meno codifica e permette un'elaborazione più veloce, poiché la deserializzazione non è richiesta.

Tipi di dati ed esempi JSON

È possibile utilizzare JSON nei programmi JavaScript senza necessità di parsing o serializzazione. È una rappresentazione basata su testo di dati scalari, array e valori letterali di oggetti JavaScript.

JSON è relativamente facile da leggere e scrivere, ma anche facile da analizzare e generare per il software. Viene spesso utilizzato per serializzare dati strutturati e scambiarli su una rete, in genere tra un server e applicazioni web.

A livello granulare, JSON è costituito da tipi di dati.

  1. Array
  2. Booleano
  3. Null
  4. Numero
  5. Oggetto
  6. Stringa

Array

Un tipo di dati array è una raccolta ordinata di valori. In JSON, i valori della matrice devono essere di tipo stringa, numero, oggetto, array, Booleano o null.

Esempio


{

"Influencers" :   [ 
{
 "name" : "Jaxon", 
 "age" : 42, 
 "Works At" : "Tech News"
}

{
 "name" : "Miller", 
 "age" : 35
 "Works At" : "IT Day"
}

] 
}
	

Booleano

I valori booleani vengono designati come true o false. I valori booleani non sono racchiusi tra virgolette e vengono trattati come valori stringa.

Esempio


{ "AllowPartialShipment" : false }
	

Null

Null è un valore vuoto. Quando non è presente alcun valore da assegnare a una chiave, può essere considerato null.

Esempio


{ "Special Instructions" : null }
	

Numero

Un numero JSON segue il formato a virgola mobile a precisione doppia di JavaScript.

Esempio


{
  "number_1" : 210,
  "number_2" : 215,
  "number_3" : 21.05,
  "number_4" : 10.05
}
	

Oggetto

Il tipo di dati dell'oggetto JSON è un insieme di coppie di nomi o valori inseriti tra {} (parentesi graffe). Le chiavi devono essere stringhe e separate da virgole e devono essere univoche.

Esempio


{
  "Influencer" :   { "name" : "Jaxon" ,  "age" : "42" ,  "city" ,  "New York" }
}
	

Stringa

Una stringa in JSON è composta da caratteri Unicode, con il carattere di escape (\) della barra rovesciata.

Esempio


{ "name" : "Jones" }
	

Dopo aver identificato e descritto JSON e i suoi tipi di dati, esploriamone l'utilizzo.

Principali casi d'uso per JSON

Tutorial su JSON

Esplora la nuova funzionalità per lavorare con i documenti JSON archiviati in Database.

Casi d'uso di JSON

1.Generare un oggetto JSON dai dati generati dall'utente

JSON è la soluzione ideale per memorizzare i dati temporanei. Ad esempio, i dati temporanei possono essere dati generati dall'utente, come un modulo inviato su un sito Web. È possibile utilizzare JSON anche come formato dati di serializzazione per qualsiasi linguaggio di programmazione per fornire un alto livello di interoperabilità.

2.Trasferire dati tra sistemi

Un database di un sito Web ha l'indirizzo postale di un cliente, ma l'indirizzo deve essere verificato tramite un'API per garantirne la validità. Invia i dati dell'indirizzo in formato JSON all'API del servizio di convalida degli indirizzi.

3.Configurare dati per le applicazioni

Quando si sviluppano applicazioni, ogni applicazione necessita delle credenziali per connettersi a un database e di un percorso del file di registro. Le credenziali e il percorso del file di log possono essere specificati in un file JSON da leggere e rendere disponibile.

4.Semplificare modelli di dati complessi

JSON semplifica i documenti complessi fino ai componenti identificati come significativi convertendo il processo di estrazione dei dati in un file JSON prevedibile e leggibile.

Perché JSON è popolare tra gli sviluppatori

JSON ha guadagnato terreno nella programmazione del codice API e nei servizi Web poiché agevola lo scambio di dati e velocizza i risultati dei servizi Web, nonché riduce la mancata corrispondenza dell'impedenza tra gli oggetti nel codice dell'applicazione e la relativa rappresentazione serializzata. È basato su testo, è leggero e ha un formato di dati facile da analizzare che non richiede codice aggiuntivo per il parsing. Per i servizi Web, JSON è la scelta ideale data la necessità di restituire e visualizzare molti dati.

Guida per gli sviluppatori JSON

Esplora la nuova funzionalità per lavorare con i documenti JSON archiviati in Oracle Database.

Accedi alla Guida per gli sviluppatori di JSON

Che cos'è un database di documenti?

Un database di documenti è un tipo di database non relazionale progettato per archiviare, recuperare e gestire informazioni orientate ai documenti. Piuttosto che avere uno schema definito in anticipo, i database di documenti consentono di archiviare i dati in raccolte costituite da documenti. Database NoSQL e database JSON sono tipi di database di documenti. Oracle Database, un database convergente, supporta in modo nativo i carichi di lavoro dell'area di memorizzazione dei documenti.

I database di documenti sono spesso popolari tra gli sviluppatori perché archiviano i dati in un formato modello di documento (semistrutturato) anziché relazionale (strutturato). I database di documenti offrono maggiore flessibilità, perché gli sviluppatori non devono pianificare gli schemi in anticipo e possono utilizzare lo stesso formato utilizzato nel codice dell'applicazione. Ciò significa che l'attenta pianificazione di un database SQL non è più tanto necessaria, cosa che rende i database di documenti utili per schemi in rapida evoluzione, comuni nello sviluppo software. Tuttavia, ciò può avere un impatto negativo su velocità, dimensioni e specificità.

Che cos'è un database di documenti JSON?

Le applicazioni che utilizzano diversi tipi di dati JSON e un linguaggio di query orientato a JSON possono interagire con i dati archiviati in un database di documenti JSON. Il database di documenti JSON fornisce anche supporto nativo per JSON.

Le caratteristiche riportate di seguito definiscono un database di documenti JSON:

  • Un database di documenti JSON è un database non relazionale progettato per archiviare ed eseguire query come documenti JSON.
  • I dati JSON nel database sono testuali, ma il testo può essere archiviato utilizzando un formato binario, come il tipo di dati JSON nativo in Oracle Database 21c.
  • L'accesso ai dati JSON archiviati nel database è come l'accesso ad altri dati del database, incluso Oracle Call Interface (OCI), .NET o Java Database Connectivity (JDBC).
  • È possibile archiviare, indicizzare i dati JSON ed eseguirvi query in un database di documenti JSON senza la necessità di uno schema che definisca i dati.

Lavorare con un database di documenti JSON

Come affermato in precedenza, JSON è un formato di trasferimento dati leggero che ha determinato lo standard per lo scambio di documenti. Diamo un'occhiata a come archiviare e gestire i dati JSON in un database di documenti JSON.

Archiviare i dati JSON

La memorizzazione dei dati JSON in un database di documenti JSON memorizza i documenti così com'è, senza richiedere alcuna deserializzazione. Con Oracle Database, si utilizzano colonne i cui tipi di dati sono VARCHAR2, CLOB, BLOB o il tipo di dati JSON binario nativo di Oracle in Oracle Database 21c. Scegliere quale utilizzare generalmente dipende dalla dimensione dei documenti JSON. Lo storage di dati JSON nel database tramite tipi di dati SQL standard significa che i dati JSON possono essere manipolati come qualsiasi altro tipo di dati.

Gestire i dati JSON

I dati JSON possono essere gestiti e manipolati con tabelle in un database di documenti JSON, indipendentemente dal tipo di dati. La scelta della tabella da utilizzare è in genere motivata dalla dimensione dei documenti JSON. Una delle funzionalità di Oracle Database è la possibilità di replicare facilmente le tabelle con colonne utilizzando i dati JSON.

Simple Oracle Document Access (SODA)

Oracle Database offre una famiglia di API SODA progettate per supportare lo sviluppo di applicazioni senza schema. Con queste API, gli sviluppatori possono utilizzare documenti JSON gestiti da Oracle Database senza dover ricorrere a SQL. SODA è supportato in diverse piattaforme e linguaggi, tra cui REST, Java, Node.js, Python, PL/SQL e OCI. Scopri di più qui.

Oracle Database API per MongoDB

Con Oracle Database API for MongoDB, gli sviluppatori possono continuare a creare applicazioni MongoDB su Oracle Database utilizzando i driver, gli strumenti e i framework MongoDB. Gli sviluppatori possono creare applicazioni MongoDB su un laptop e distribuirle su Oracle Database.

Casi d'uso del database di documenti JSON

Un database di documenti JSON nativo offre agli sviluppatori la possibilità di visualizzare, creare e ottenere maggiori informazioni.

Non solo i clienti in un database sono identificati come nomi e indirizzi, ma i loro rispettivi attributi possono essere assegnati come valori e visualizzati in array per raccomandazioni personalizzate sui prodotti e impegni più coinvolgenti.

L'efficacia dei dati JSON dipende esclusivamente dal database su cui si basano.

Applicazioni con più esperienze personalizzate Offri customer experience personalizzate e coinvolgenti e offri consigli in tempo reale su più proprietà digitali.
Gestione dei contenuti e del catalogo Sviluppa servizi di gestione dei contenuti e del catalogo di prodotti in grado di gestire un'ampia gamma di attributi e metadati.
Applicazioni IoT integrate Crea applicazioni integrate per sistemi di sensori, registrazione, monitoraggio e clickstream per l'elaborazione di milioni di inserimenti e recuperi al secondo, generando nuovi insight senza compromettere l'accuratezza dei dati.

Dati JSON e Autonomous JSON Database

Un database di documenti JSON non offre solo supporto nativo per i tipi di dati JSON, consente anche migrazioni facili, sviluppo low-code e nessuna modifica allo schema per storage e gestione. Oracle Database offre supporto nativo per JSON e area di memorizzazione documenti per qualsiasi distribuzione, a partire da Oracle Database 19c.

E se esistesse un modo per sfruttare i vantaggi di Oracle Database in un ambiente serverless? Un database di documenti cloud semplifica lo sviluppo di applicazioni JSON su una piatatforma completamente gestita con provisioning, scalabilità e riparazione automatizzati, offrendo al contempo una disponibilità del 99,95%.