Nessun risultato trovato

La tua ricerca non ha prodotto risultati.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Prova una delle ricerche popolari mostrate di seguito.
  • Inizia una nuova ricerca.
Domande di tendenza

Che cos'è lo storage cloud? Definizioni, funzionalità e vantaggi

Lo storage cloud, analogamente ad altri servizi cloud offerti da un provider, include diverse funzionalità in esecuzione sull'hardware del provider ed è disponibile in remoto. Ognuna di queste funzionalità soddisfa un'esigenza diversa, ma tutte mirano a fornire la flessibilità di pagare solo per ciò che utilizzi. Il provider è responsabile della manutenzione dell'hardware sottostante e di garantire che i dati siano disponibili, resilienti e protetti.

I tipi più comuni di storage cloud includono oggetti, blocchi e file.

Storage di blocchi a confronto con storage degli oggetti e altre definizioni di storage cloud

I tipi di storage differiscono principalmente per il metodo di accesso e le performance. L'applicazione che utilizza lo storage e la sua posizione determina i requisiti di storage spesso in linea con una particolare esigenza.

  • Storage dei file cloud:
    la maggior parte delle applicazioni tradizionali, che viene eseguita su un server fisico e sfrutta le unità fisiche nel data center, utilizza lo storage dei file. I sistemi operativi come Linux o Windows Server presentano le applicazioni che vengono eseguite su di essi con un file system, un unico insieme coerente di regole e metodi per lo storage e il recupero dei dati. Il sistema operativo gestisce i dettagli da dietro le quinte: il disco fisico è un'unità a stato solido (SSD)? Un tradizionale disco rigido rotante? Un disco ottico? O una condivisione di file di rete remota? Le applicazioni eliminano tali esigenze, poiché intrinsecamente aprono, leggono, scrivono e salvano i file secondo regole programmate e non in base ai dettagli fisici precisi che possono variare.

    Lo storage dei file cloud presenta i sistemi operativi in esecuzione sui server nel cloud con una condivisione di file di rete standard, simile alle condivisioni di file di rete che potrebbero essere eseguite nel tuo data center presentate dal sistema operativo alle applicazioni come file system. Le applicazioni in esecuzione su istanze di elaborazione nel cloud possono quindi utilizzare questo file. Le applicazioni non necessitano di modifiche per funzionare con uno storage diverso durante l'esecuzione sul cloud, ma continuano a essere eseguite con lo storage di file che hanno sempre utilizzato.

    Il provider cloud gestisce l'hardware, inclusi i dischi fisici e la rete, e garantisce che i dati vengano replicati e protetti, mentre il capacity planning in uso si allinea automaticamente all'aumento dell'utilizzo. I vantaggi intrinseci sono chiari rispetto a un approccio tradizionale di pianificazione attenta degli acquisti pianificati di file system di rete per soddisfare le esigenze di crescita futura, quindi gestire l'hardware e garantire la protezione di quei dati.
  • Volumi di blocchi: i volumi di blocchi sono analoghi allo storage dei file cloud in quanto rappresentano una versione avanzata di un tipo di storage di rete che potresti già eseguire nel data center. I volumi di blocchi presentano una diversa astrazione della capacità di storage rispetto a un sistema operativo, che si traduce in un minor sovraccarico di rete, ma richiede maggiori configurazione e gestione all'interno dei sistemi operativi che li utilizzano, offrendo in cambio performance più elevate.

    Possono essere configurati con diverse impostazioni per aumentare le performance o ridurre i costi. A differenza dello storage dei file cloud, i volumi di blocchi devono essere configurati con una dimensione specifica. Tale dimensione può essere aumentata in qualsiasi momento, mentre il volume rimane online e disponibile per le applicazioni che lo utilizzano.

    Come con qualsiasi servizio cloud, il provider gestisce l'hardware, il capacity planning e garantisce che i dati siano replicati e protetti.
  • Storage degli oggetti: l'accesso allo storage degli oggetti è diverso rispetto ad altri tipi di storage discussi. Vi si accede direttamente dalle applicazioni software, non tramite un sistema operativo. Un'applicazione deve essere scritta intenzionalmente per utilizzare lo storage degli oggetti. Lo storage degli oggetti viene gestita da remoto dall'applicazione e vi si accede in due scenari simili ma, soprattutto, diversi. In primo luogo, vi si accede spesso tramite Internet da applicazioni in esecuzione su singoli computer, dispositivi mobili, dispositivi Internet of Things e così via. In secondo luogo, può essere utilizzato da applicazioni in esecuzione nel cloud.

    Le applicazioni che utilizzano lo storage degli oggetti possono archiviare e recuperare in modo flessibile dati non strutturati in una posizione remota senza utilizzare un file system, poiché gli elementi archiviati sono semplicemente "oggetti" astratti per il provider cloud. Ciò significa che lo sviluppatore dell'applicazione mantiene la massima flessibilità e dispone di un archivio di dati in formato libero essenzialmente senza fondo nel cloud, mentre viene addebitato solo l'importo archiviato e trasferito.

    Gli svantaggi dello storage degli oggetti sono duplici: più di lavoro a carico degli autori dell'applicazione per gestire i propri formati di oggetti e limitazioni delle performance. L'accesso allo storage degli oggetti avviene tramite software che effettua chiamate API, in genere tramite Internet. Quindi un'operazione, che potrebbe richiedere microsecondi per lo storage collegato direttamente e millisecondi per lo storage di blocchi o lo storage dei file, a volte potrebbe richiedere un po' più di tempo nel caso dello storage degli oggetti. Per molti casi d'uso, come gli utenti finali che eseguono applicazioni sul proprio telefono e si connettono allo storage cloud, questa performance è accettabile, soprattutto in cambio della possibilità di accedervi fornita da queste applicazioni. Ovviamente, nei casi in cui un'applicazione che utilizza lo storage degli oggetti è in esecuzione nel cloud in cui sono archiviati gli oggetti, le performance sono notevolmente superiori perché tutte le risorse si trovano nella stessa regione sulla rete del provider cloud.

Quali sono i vantaggi dello storage cloud?

  • Costo di proprietà: dal punto di vista dell'IT, lo storage cloud elimina i livelli di costi generali. Non sono più necessari numerosi costi diretti, dagli acquisti di hardware allo storage aggiuntivo necessario per scalabilità o scenari di picco. Ciò si riduce anche ai costi indiretti: tutto il tempo necessario al personale IT per preparare l'hardware, gestire la gestione dei dati o risolvere i problemi viene trasferito al provider. Ciò significa che l'IT verrà raramente interrotto per affrontare problemi improvvisi, consentendo al personale di concentrarsi invece su attività più ampie e ulteriori innovazioni.
  • Scalabilità: poiché lo storage cloud viene gestita su base pay-as-you-go, la piattaforma è progettata per gestire una rapida scalabilità secondo le necessità. In uno scenario di hardware locale, l'hardware e lo storage aggiuntivi devono essere acquistati, integrati e configurati dall'IT. I provider di storage dei file cloud hanno progettato la propria infrastruttura per gestire le esigenze dei clienti di tutte le forme e tutte le dimensioni. Ciò significa che nel caso in cui la base di utenti di un cliente subisca un'enorme crescita, può adattarsi rapidamente.
vantaggi dello storage cloud

Storage di file per l'high-performance computing nel cloud

L'high-performance computing (HPC) sta diventando sempre più comune poiché l'intelligenza artificiale, il machine learning, le simulazioni di engineering e le applicazioni di modellazione finanziaria vengono utilizzate da più aziende. I progressi degli ultimi anni hanno reso possibile, facilmente accessibile e conveniente l'high-performance computing sul cloud.

Tuttavia, secondo un recente post sul blog di Oracle Cloud Infrastructure, il throughput del file system condiviso per i cluster di elaborazione spesso rappresenta una barriera per le simulazioni, l'intelligenza artificiale, il machine learning e la modellazione complessa.

"Possiamo fornire questo livello di performance perché il nostro storage di blocchi è supportato da supporti SSD NVMe e i nostri data center hanno un'architettura di rete veloce e piatta. Crediamo tanto fortemente nelle capacità della nostra offerta di storage che le nostre performance dello storage di blocchi sono supportate da un Performance SLA unico. Il throughput varia in base alle dimensioni del volume e tutti i volumi da 1 TB e superiori forniscono il massimo di 480 MB/s sul livello di performance bilanciato, per impostazione predefinita e senza costi aggiuntivi".

Questo tipo di storage richiede la creazione manuale di cluster di file server con istanze di cloud computing con unità a stato solido collegate direttamente, ma fornisce i più alti livelli di performance (throughput più elevato e latenza più bassa) richiesti per queste applicazioni HPC.

Case study sullo storage cloud

Veritas
Veritas Technologies è nota in tutto il mondo per la cura dei dati dei clienti con un team di oltre 7.000 dipendenti. Poiché i dati sono diventati sempre più complessi nel corso degli anni, Veritas necessitava di una piattaforma che offrisse costantemente performance migliori, pur consentendo una facile scalabilità. Grazie a Oracle, Veritas ha migrato 192 terabyte di dati in un solo fine settimana su una nuova piattaforma senza tempi di inattività. Ciò ha anche comportato un risparmio generale di 2,5 milioni di dollari.


Agroscout
La startup AgroScout è stata fondata con un unico scopo: servire gli agricoltori di tutto il mondo riducendo al minimo la quantità di raccolti persi a causa di parassiti e malattie. Utilizzando Oracle Cloud Infrastructure, gli algoritmi basati su machine learning hanno spinto AgroScout ad analizzare le immagini acquisite dai droni dei campi agricoli. Individuando i parassiti e le malattie da trattare, i coltivatori hanno risparmiato denaro, migliorato i raccolti e nutrito più persone.

Prova Oracle Cloud Storage gratuitamente

Un account Oracle Cloud gratuito consente l'accesso a una serie di servizi sempre gratuiti, inclusi due Oracle Autonomous Database e una serie di altre funzionalità. Queste risorse sempre gratuite sono disponibili senza vincoli di tempo e senza interruzioni.