Spiacenti, impossibile trovare dei risultati che corrispondono alla tua ricerca.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Inizia una nuova ricerca.

Che cos'è l'e-mail marketing?

Che cos'è l'e-mail marketing? Come ottiene risultati?

L'e-mail marketing si occupa esclusivamente dell'invio di messaggi e del monitoraggio delle risposte e degli annullamenti degli abbonamenti. Se la tua strategia di marketing si basa sull'e-mail, sarai lieto di sapere che l'e-mail marketing è vivo e vegeto. Secondo la società di ricerca Econsultancy, "Le e-mail continuano a essere un componente fondamentale del marketing mix e la stragrande maggioranza delle aziende (il 72%) valuta le e-mail come 'buone' o 'eccellenti' in termini di ROI".

Per utilizzare le e-mail in modo efficace, avrai bisogno di una solida conoscenza delle best practice di progettazione delle e-mail, di occhio per la recapitabilità delle e-mail e di un talento per lo sviluppo di contenuti coinvolgenti destinati a un pubblico specifico.

Introduzione all'e-mail marketing

Nel mondo in continua evoluzione del marketing e dell'e-mail marketing, può essere difficile per gli operatori sapere dove investire la loro energia e il loro tempo per ottenere i risultati migliori. Per aiutare le organizzazioni a dare priorità alle loro attività di e-mail marketing, abbiamo intervistato oltre 500 esperti di digital marketing, chiedendo loro di valutare l'ampia gamma di tecnologie e tattiche di e-mail marketing e il loro impatto aziendale previsto durante il 2020.

Speriamo che questo sondaggio di marketing possa aiutarti a determinare la piattaforma e le tecnologie che puoi sfruttare per eseguire le tue campagne di e-mail marketing, dall'invio dei messaggi e-mail e dall'osservazione delle risposte, alla gestione degli annullamenti degli abbonamenti ed al monitoraggio dell'impegno e dei risultati.

Il primo passo è scegliere un e-mail service provider (ESP) o un provider di soluzioni CRM per creare campagne automatizzate di e-mail marketing. La scelta dipende dal budget, dalle funzionalità richieste, dal processo di vendita, dall'organizzazione di marketing e dal numero di contatti presenti nel database.

Come creare una lista di e-mail marketing

Quando costruisci una casa, la prima cosa da fare è gettare le fondamenta. Questo stesso concetto si applica quando crei il tuo programma di e-mail marketing. Il come, dove e quando del creare la tua lista sono fattori fondamentali per il successo del programma di posta elettronica quanto qualsiasi altra cosa tu possa creare. Un pubblico rilevante e coinvolto è fondamentale per il successo della recapitabilità e-mail ed avere la giusta mailing list è un buon inizio.

Dopo aver scelto la piattaforma o la soluzione per l'invio dei messaggi e la gestione delle risposte, dovrai concentrarti sulla creazione della tua lista di e-mail. Tanto per essere essere chiari, l'e-mail marketing non è spamming. Infatti, di solito inizia quando i visitatori del sito web decidono volontariamente di essere aggiunti a un database di nomi commerciabili. Il tuo pubblico ha chiesto le tue e-mail e dovrebbe aspettarsi di riceverle. Potrebbero essersi iscritti ad una newsletter o un webinar, compilato un modulo sul tuo sito o starti seguendo sui social media. È meglio creare un elenco di e-mail con persone che desiderano avere tue notizie, piuttosto che acquistare elenchi di e-mail o procurarsi indirizzi e-mail da altre fonti.

In questo modo, puoi assicurarti che l'e-mail sia qualcosa che il destinatario desidera. L'invio di un messaggio di posta elettronica casuale, anche se è rilevante per gli interessi e le attività del destinatario, è uguale alle chiamate promozionali. Il pubblico non ha chiesto di essere contattato e potrebbe non avere voglia di avere tue notizie. Per ulteriori informazioni sulla creazione di liste di e-mail marketing, leggi qui sotto.

E-mail best practice - come creare un programma di benvenuto efficace

Quando un abbonato viene aggiunto per la prima volta alla lista, è consigliabile inviare una serie di e-mail che li accolgano nel tuo programma. Con queste e-mail, dovresti comunicare chiaramente la tua polity di opt-in/autorizzazione e definire le aspettative per ciò che avverrà nelle e-mail future. Dovresti anche utilizzare questa opportunità per fargli sapere quanto spesso devono aspettarsi di ricevere le tue e-mail e come eseguire l'opt-down o modificare le loro preferenze, se necessario. Una semplice campagna di benvenuto può contribuire molto a creare una buona relazione con i nuovi abbonati.

Acquisire nuovi indirizzi e-mail è la gallina dalle uova d'oro per i professionisti del marketing, ma gli esperti segnalano che ci sono pericoli intrinseci. Le nuove iscrizioni rischiano di essere giunte a liste Spamhaus perché l'invio di molteplici e-mail a un nuovo iscritto che noi apre o non fa click è come giocare d'azzardo. È probabile che questo indirizzo e-mail appena acquisito possa essere una spam tram e che e-mail ripetute possano attivare il blocco delle e-mail.

Opera un processo di revisione:

Scegli un processo di revisione per i nuovi invii di e-mail. Una procedura di revisione garantisce comunicazioni di alta qualità assicurando il coinvolgimento degli stakeholder nel processo.

Comunica con tutti i team:

Assicurati che gli altri dipartimenti siano consapevoli dei tuoi sforzi di comunicazione. Ciò garantisce che i dipendenti che interagiscono con i clienti dispongano di tutte le informazioni necessarie per rispondere alle richieste dei clienti relative alle campagne.

Mantieni coerenti i messaggi:

Organizza e mantieni i tuoi contenuti. La corretta organizzazione dei contenuti garantisce che le comunicazioni siano coerenti e ti permetterà di produrre nuovi messaggi in modo efficiente.

Utilizza gli strumenti di reporting:

Assicurati che siano disponibili strumenti di reporting pertinenti per monitorare il successo dei messaggi e-mail.

Altre e-mail best practice - gestione della di e-mail continua

Crescita della base di abbonati e-mail:

Sviluppa la tua base di abbonati chiedendo ai clienti di essere inclusi nella tua mailing list. Chiedendo ai clienti la loro autorizzazione per comunicare, aumenti la fiducia, la fedeltà al brand e la percentuale delle risposte.

Offerte e-mail - valore extra per i tuoi abbonati:

Fornendo offerte speciali, assistenza prioritaria e altri sconti, puoi aumentare la tua percentuale di opt-in e ridurre la probabilità che i clienti annullino l'abbonamento (opt out) nel tempo.

Non inviare e-mail non richieste e non acquistare liste e-mail:

Gli esperti dicono che inviare e-mail a nuovi abbonati comporta sempre un elevato rischio di attivazione di filtri spam, a causa della natura non provata del nuovo indirizzo e-mail. Per questo motivo, è molto importante restare aggiornati con le tue campagne di benvenuto. Il rischio di attivazione di filtri spam è maggiore se scopri di avere un backlog di nuove registrazioni e-mail.

Stai lontano da e-mail appending e da liste affittate e comprate:

Questa tattica corrode i brand e crea importanti problemi di recapitabilità. I segmenti target sono caratterizzati dalla mancanza di risposte e da percentuali basse di apertura e selezione delle e-mail. E dato che questi utenti non si aspettano di ricevere e-mail dal mittente, le liste possono generare molte spam trap, rimbalzi più elevati, annullamenti di abbonamenti e reclami. Ciò mette a rischio la reputazione della recapitabilità del mittente e richiede un grande sforzo per essere ripristinata.

Pulisci periodicamente la base degli abbonati e-mail:

Una base di abbonati di alta qualità garantisce che solo i clienti che desiderano ricevere i tuoi messaggi li ricevano. Questo non solo riduce le probabilità che i tuoi messaggi siano classificati come spam, ma è anche richiesto dalla legge degli Stati Uniti.

Definisci le aspettative inviando un'e-mail di conferma dell'opt-in:

Inviando questa e-mail ti assicuri che il destinatario voglia ricevere i messaggi e-mail e che i messaggi verranno recapitati nell'account specificato.

Destinatari delle e-mail - conosci il tuo pubblico

Una volta che tu, professionista del marketing, disponi di un tuo database e di un elenco crescente di abbonati opt-in, dovrai monitorare il volume e il contenuto delle tue comunicazioni per assicurarti che i messaggi che invii siano mirati e pertinenti per i tuoi destinatari.

Attraverso il test, l'ottimizzazione e il monitoraggio dei contenuti di marketing, avrai l'opportunità di aumentare il tuo coinvolgimento aumentando i tassi di apertura e riducendo gli opt-out. In sintesi: se gli opt-out aumentano e le percentuali di apertura e click scendono, puoi essere certo che le vendite non stanno aumentando.

Il devise targeting è un modo per migliorare il coinvolgimento. Usando il targeting dei collegamenti, gli esperti di marketing possono migliorare la personalizzazione della posta in arrivo. Puoi anche sfruttare un maggior numero di e-mail con messaggi più mirati per ogni fase di una specifica campagna o di un percorso. Non un maggior numero di e-mail, ma messaggi più mirati.

A prescindere da quando mirato sia il messaggio, la recapitabilità e-mail è fondamentale per garantire il successo. Non lasciare che i messaggi di posta elettronica rimangano bloccati nella cartella spam. Il modo migliore per evitare che ciò si verifichi consiste nell'utilizzare le best practice di posta elettronica nel design dei messaggi e-mail. Prendersi il tempo per implementare le best practice aumenterà i risultati complessivi delle tue campagne e-mail. Anche le valutazioni di recapitabilità del tuo ESP, del software di email marketing o del fornitore di marketing automation dovrebbero essere attentamente esaminate.

La versatilità dell'e-mail marketing - Conosci la tua buyer persona

Quasi tutti utilizzano le e-mail, sia per la vita personale che professionale. È facile raggiungere le persone tramite e-mail perché la controlliamo costantemente sui nostri telefoni, dispositivi mobile e computer. L'e-mail rappresenta pertanto un modo semplice ed economico per connettersi e interagire con le persone. Inoltre, l'e-mail può essere utilizzata in molti modi, a seconda della tua strategia creativa, tra cui: raccontare una storia, condividere notizie, fornire informazioni su prodotti e servizi, e favorire le vendite con coupon e altre offerte. La lista è infinita.

Molto tempo fa, la maggior parte degli esperti di digital marketing hanno riconosciuto che l'e-mail ha un ruolo importante da svolgere nell'ambito di una strategia di global marketing . È stato dimostrato che le e-mail sono molto efficaci nel nurturing dei clienti potenziali e nella loro conversione in clienti. Le e-mail sono un buon canale per restare in contatto con la tua base clienti esistente, nel caso in cui desideri acquistare componenti aggiuntivi o altri prodotti e servizi. Mantenere i clienti consolidati nel circuito rafforza il legame tra loro e il tuo brand, cosa che potrebbe aiutare a trasformarli in sostenitori che si parlano della tua azienda ad altri.

Quali benefici hanno le e-mail rispetto ad canali di comunicazione?

La posta elettronica è una parte immancabile della vita delle persone e una forma accettata di marketing e comunicazione. Ma con così tante e-mail che inondano le nostre inbox ogni giorno, come puoi distinguerti dagli altri? In che modo puoi garantire che le tue e-mail vengano lette e non cancellate?

È necessario ricordare queste due cose:

Il tuo messaggio e-mail deve essere rilevante. Deve trattarsi di qualcosa che sta a cuore al cliente potenziale o per cui potrebbe provare interesse. Più è personalizzato, più possibilità avrai che il clienti potenziale lo legga ed agisca di conseguenza.
Devi intrigare i tuoi clienti potenziali. L'oggetto spinge il cliente potenziale ad aprire l'e-mail? La copia li invoglia a scoprire di più? Le informazioni o le notizie fornite sono utili? L'e-mail deve motivare il destinatario ad aprire ed eseguire ulteriori azioni.

Analytics delle e-mail - Apporta modifiche

Utilizzando le funzionalità di analytics integrate nella maggior parte dei sistemi di e-mail marketing, è possibile testare le nuove campagne e-mail, analizzare i risultati e apportare le modifiche desiderate. I parametri più comuni usati dagli esperti di marketing analizzano i tassi di apertura, le percentuali di click, i tassi di disiscrizione e la frequenza di rimbalzo.

Tasso di apertura Numero di persone che aprono le e-mail che invii.
Percentuale di click Il numero di persone che aprono le e-mail e intraprendono azioni facendo click su un collegamento. Possono andare al tuo sito o iscriversi ad una newsletter o ad un webinar.
Tasso di disiscrizione Numero di persone che chiedono di disiscriversi dalla tua lista.
Frequenza di rimbalzo Numero di indirizzi e-mail nell'elenco che non hanno ricevuto l'e-mail perché rifiutata dall'e-mail server del destinatario. Un hard bounce è quando l'indirizzo e-mail non è valido. Un soft bounce è quando viene restituito un messaggio di posta elettronica per un altro motivo, come per una inbox piena o perché il nome del mittente è sconosciuto.

Content marketing ed e-mail marketing

L'e-mail marketing è uno dei principali canali per portare il tuo messaggio a un maggior numero di persone, inclusi i tuoi clienti più fedeli ed i clienti potenziali. Negli ultimi anni, la tecnologia si è ampliata per includere una vasta gamma di strumenti e tecnologie che consentono di testare contenuti più dinamici e personalizzare il tuo messaggio. La partnership tra e-mail e content marketing adesso è più forte che mai.

Ricorda, c'è molta concorrenza per l'attenzione del tuo pubblico. Le persone hanno lavoro, famiglie e milioni di altre cose che possono distrarle online (incluse altre e-mail). Devi catturare subito la loro attenzione ed andare dritto al punto.

La copia e-mail deve essere concisa e precisa. Non utilizzare parole non necessarie. L'oggetto deve essere intrigante e il titolo deve utilizzare il minor numero di parole possibile. Il corpo del messaggio (la copia e-mail stessa) deve essere breve e dolce. Quando un destinatario apre l'e-mail, dovrebbe essere in grado di visualizzare l'intero messaggio senza dover scorrere verso l'alto o verso il basso. Una volta che guadagni l'attenzione del tuo cliente potenziale, non sprecarla. Nessuno vuole leggere un messaggio di posta elettronica troppo lungo.

Cerca di essere chiaro nella tua scrittura. Non c'è bisogno di fare il misterioso. Semplicemente, di' loro tutto quello che pensi debbano sapere. Se stai promuovendo un brand, vendendo un prodotto o condividendo informazioni, racconta loro una storia. Lo storytelling è ancora il modo migliore per comunicare. Ma sii conciso.

Design delle e-mail - Come progettare un'e-mail

Ora possiamo occuparci del design delle e-mail. Le immagini e il design di una email devono essere gradevoli all'occhio e restare impresse. Devono allinearsi con la copia e il messaggio di ciò che stai cercando di trasmettere. E dovrebbero riflettere la voce e il tono del tuo brand.

Un'e-mail dovrebbe essere facile da leggere e capire. La copia ed il design collaborano per raggiungere questo obiettivo. Gli elementi visivi (infografiche, mappe e grafici) possono spesso comunicare i vantaggi dei prodotti in modo più conciso e potente rispetto a diverse righe di testo.

Tieni presente che le persone leggono le e-mail su computer, telefoni e altri dispositivi mobili. Pensa a come appare il design della tua e-mail tanto sui dispositivi mobile quanto su computer. Alcuni professionisti del marketing scelgono di creare un'e-mail ottimizzata per sia dispositivi mobile che per il Web, mentre altri preferiscono creare versioni specifiche per entrambi.

L'importanza del testare le e-mail

Nell'e-mail marketing, se non fai test, stai tirando ad indovinare. Il modo migliore per migliorare i risultati dell'e-mail marketing è testarli. Quale oggetto funziona meglio? Quale call to action funziona meglio? Tutti questi elementi sono semplici da verificare. Ad esempio, il test A/B consente di eseguire il test di due o più versioni di un'e-mail e di confrontare le loro prestazioni.

Eseguendo test e analizzando i parametri, puoi imparare a perfezionare e migliorare il tuo e-mail marketing. Puoi vedere a cosa i clienti potenziali rispondono e perfezionare la tua strategia di marketing per ottenere i risultati migliori.

1. Effettua piccole modifiche - Nota una grande differenza

Analizzando i singoli aspetti del messaggio e-mail, come l'oggetto, il preheader o la call to action, i brand possono capire come rendere i contenuti e-mail il più interessante possibile in base ai demografici dei clienti. Ad esempio, un rivenditore di abbigliamento potrebbe provare a inviare e-mail ai clienti che includono immagini di un unico vestito, di un modello che indossa il vestito o consigli di stile per gli articoli che andrebbero bene con il vestito stesso al fine di scoprire quale versione ha più possibilità di incoraggiare i clienti a fare click.

2. Spingiti oltre i confini del branding

L'impatto visivo di un'e-mail è molto importante per il consumatore che la apre. I brand non dovrebbero avere paura di spingersi oltre i confini cambiando la formattazione dei colori, il posizionamento di immagini hero (il posizionamento dei prodotti più venduti all'interno di una determinata e-mail) o anche il tono e lo stile del testo scritto per scoprire modi innovativi per entusiasmare i clienti.

3. Non dare mai per scontato

I brand non possono prevedere come i diversi destinatari risponderanno alle e-mail; mentre alcuni clienti preferiscono messaggi soft ed educativi, come i consigli su prodotti rilevanti, altri sono coinvolti da versioni orientate verso le vendite che incoraggiano ad effettuare subito acquisti.

4. Accetta i risultati

I test non servono a confermare le ipotesi esistenti, ma a cercare nuove tendenze e comportamenti dei consumatori che plasmeranno le tue campagne e-mail marketing. I clienti stanno leggendo le e-mail sui loro dispositivi mobile? Preferiscono i consigli sui prodotti ed i contenuti editoriali? O sono più interessati alle vendite e alle informazioni promozionali? Questi tipi di insight sono fondamentali per creare una campagna adatta agli interessi dei tuoi clienti. Preparati: potresti non ottenere sempre i risultati sperati. Tuttavia, ascoltare e rispondere alle preferenze dei clienti è il modo migliore per ottenere risultati di vendita eccellenti.