Spiacenti, impossibile trovare dei risultati che corrispondono alla tua ricerca.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Inizia una nuova ricerca.
Contattaci Registrati su Oracle Cloud

Oracle Cloud Free Tier

Sviluppa, testa e implementa applicazioni su Oracle Cloud, gratuitamente.

Cosa significa PaaS?

Migliora più velocemente le tue competenze OCI a Oracle CloudWorld

Sia che tu stia già utilizzando OCI o stia solo scoprendo le sue potenzialità, ti sarà utile partecipare a Oracle CloudWorld dal 17 al 20 ottobre.

Il PaaS (Platform as a Service), da non confondere con SaaS (software as a Service), è un set di servizi cloud utilizzati per creare e gestire applicazioni moderne e dati sia on-premise che nel cloud. Il PaaS fornisce infrastrutture e componenti del middleware nel cloud che consentono a sviluppatori e amministratori IT di creare e gestire applicazioni mobile e Web.

Per incrementare la produttività, il PaaS offre componenti di linguaggi di programmazione pronti all'uso che consentono lo sviluppo di nuove funzionalità all'interno delle applicazioni. Queste funzionalità includono tecnologie innovative come intelligenza artificiale (AI), chatbot, blockchain e Internet of Things (IoT). Inoltre, il PaaS include anche una suite di strumenti di sviluppo delle applicazioni, inclusi i servizi cloud nativi, Kubernetes, le engine Docker e dei container e molto altro ancora.

Oltre al supporto per gli sviluppatori, il PaaS offre funzioni e strumenti come analytics dei big data, la gestione dei contenuti, la gestione dei database e dei dati, la gestione dei sistemi e la sicurezza cloud per analisti, utenti finali e amministratori IT professionisti.

Alle aziende, il PaaS dà i vantaggi fondamentali del cloud computing, inclusi prezzi trasparenti, provisioning chiavi in mano, scalabilità su richiesta, disaster recovery e dashboard intuitivi per una gestione più semplice. Di conseguenza le aziende possono

  • Standardizzare e semplificare le operazioni IT
  • Velocizzare l'innovazione aziendale con soluzioni ready-to-use
  • Ridurre i rischi di governance, di sicurezza e operativi

La storia del PaaS

Fino all'avvento del PaaS, l'IT doveva spesso gestire i prodotti con licenza individuale. Ciò implicava avere un processo individuale per tutte le azioni, tra cui la valutazione dei prodotti, gli acquisti, l'integrazione, l'implementazione, l'applicazione di patch, l'upgrade e così via. Spesso questi prodotti provengono da diversi fornitori, ciascuno con un approccio unico alle licenze, alla logistica e alla sicurezza, rendendo la gestione sempre più complessa e spesso fonte di lacune che hanno creato rischi.

Con lo sviluppo del mercato, sono aumentati anche i componenti di middleware. In risposta, i provider hanno tentato di semplificare con suite di middleware preintegrate. Tuttavia, per le organizzazioni che non riuscivano a utilizzare una piattaforma con un unico fornitore come standard aziendale, la gestione e l'integrazione di più vendor è rimasta un'onere, sia con gli sviluppatori che con i gruppi DevOps, sempre responsabili della gestione di questa complessità.

Adozione del PaaS: i driver cloud e aziendali principali

Per le aziende, uno dei requisiti più importanti per i carichi di lavoro di produzione è avere prestazioni prevedibili e coerenti che garantiscano la continuità di business. Questo requisito è sostenuto da impegni espliciti nei confronti degli accordi sul livello di servizio.

I due livelli PaaS e information-as-a-service (IaaS) devono collaborare per essere davvero efficaci. Dei buoni esempi di funzionalità tecnologiche che supportano prestazioni coerenti comprendono la scalabilità e la tolleranza ai guasti senza però la necessità di arrestare e riavviare il sistema.

La maggior parte delle decisioni IT si basano su tre principi: efficienza, efficacia e riduzione dei rischi. Le soluzioni PaaS soddisfano ognuno di questi principi in diversi modi, compresi i seguenti:

  • Efficienza IT: le soluzioni PaaS velocizzano il provisioning, aumentano l'automazione, standardizzano gli sviluppi, eliminano le attività di routine e migliorano la scalabilità.
  • Efficacia e innovazione aziendale: il PaaS determina risultati finali migliori consentendo all'IT di essere più reattivo rispetto alle opportunità di business. Ad esempio, il PaaS consente lo sviluppo efficiente delle applicazioni mobile, supporta user experience più innovative tramite chatbot, offre transazioni più affidabili utilizzando blockchain, accelera i cicli di rilascio con container e API e migliora la ricerca dei dati e gli analytics.
  • Riduzione dei rischi: il PaaS consolida e semplifica la sicurezza, velocizzando al contempo le risposte alle minacce in evoluzione in componenti IT eterogenei. Aumenta la resilienza del business e riduce i tempi di inattività evitando la perdita dei dati e velocizzando il ripristino.

Come scegliere il miglior provider PaaS

Nel valutare le soluzioni PaaS, è fondamentale capire come si evolverà la tua organizzazione nel tempo. La tecnologia sta cambiando rapidamente, quindi impiegare soluzioni che offrono la massima flessibilità dà un vantaggio alla tua azienda. Per ottenere il massimo dal tuo PaaS nella fase di evoluzione della tua strategia, prendi in considerazione carichi di lavoro e opzioni di sviluppo che

  • Supporto alla portabilità multicloud: una strategia PaaS multicloud richiede una portabilità facile dei carichi di lavoro su database, container, open-source e Java.
  • Unificano i controlli all'interno del tuo portfolio IT Molteplici piattaforme operative ora sono realtà. Per ottenere l'eccellenza operativa, utilizza un unico set di strumenti e gestisci in modo attivo la sicurezza e la gestione in ambienti cloud ibridi e on-premise.
  • Non applicano accordi esclusivi dei fornitori: le soluzioni PaaS basate su standard di settore manterranno l'IT agile in futuro. Coloro che forzano il vendor lock-in affrontano l'obsolescenza e le riscritture con l'evoluzione di tecnologie, regolamenti e condizioni di business.

Perché scegliere il PaaS?

Molte organizzazioni devono far fronte a una crescente pressione che spinge ad accelerare l'innovazione e ridurre i costi IT. Con il PaaS, gli sviluppatori e i professionisti IT possono sviluppare e implementare applicazioni aziendali senza gli ostacoli associati all'approvvigionamento, all'implementazione, all'esecuzione e alla gestione dell'infrastruttura. Il risultato è spesso un ambiente in grado di offrire accesso self-service immediato allo sviluppo e all'implementazione delle applicazioni.

Ciò significa che il PaaS offre alle aziende la velocità e la flessibilità necessarie per offrire numerosi vantaggi, tra cui

  • Funzionalità migliori per la collaborazione
  • Produttività migliore
  • Maggiore agilità
  • Nuovi percorsi per gli insight aziendali

Il PaaS offre anche prezzi in base agli abbonamenti cosa che, in definitiva, mantiene i costi prevedibili e gestibili.

Il futuro del PaaS

Con l'evolversi, il PaaS continuerà a offrire innovazione semplificando al contempo la gestione di risorse e applicazioni e permetterà alle aziende di sfruttare i vantaggi continuativi derivanti da un minor numero di attività amministrative e una minore complessità nell'intero processo di implementazione e gestione. Le soluzioni PaaS, dall'installazione alla configurazione, dalla gestione alla manutenzione e all'audit, manterranno sempre le loro capacità di espansione e perfezionamento. Ecco alcuni modi in cui le soluzioni PaaS raggiungeranno questo obiettivo:

  • Integrazioni di prime e terze parti migliorate ed estese
  • Una maggiore automazione e operazioni autonome per i servizi gestiti
  • Supporto nativo per AI, IoT, blockchain, chatbot e altre tecnologie emergenti

Con i vantaggi del PaaS che continuano ad aumentare, è adesso il momento perfetto per le aziende e i team per saltare a bordo. Le organizzazioni di tutte le dimensioni possono sfruttare i numerosi vantaggi attuali mettendo al contempo le basi per l'evoluzione futura:

Casi d'uso del PaaS

Esistono molti use case e configurazioni PaaS. In alcuni casi, gli sviluppatori assemblano soluzioni partendo dai componenti, mentre, in altre, la soluzione è semplicemente oggetto di provisioning e pronta all'uso. Questi sono alcuni dei casi d'uso più popolari del settore.

Connettere ed estendere le tue applicazioni

  • Utilizza adattatori preconfigurati e pronti all'uso per l'integrazione immediata delle applicazioni cloud e on-premise
  • Semplifica le estensioni con sviluppo visivo point-and-click
  • Richiede l'integrazione dei dati tolleranti ai guasti e servizi di replica in tempo reale per un'ampia gamma di database cloud e on-premise.
  • Si affida a un catalogo API per coerenza e qualità
  • Utilizza servizi di integrazione e analisi di supporto
  • Garantisce la provenienza e la governance dei dati

Supportare lo sviluppo di applicazioni moderne

  • Utilizza strumenti di produttività degli sviluppatori, incluso il monitoraggio delle problematiche, il versioning del codice, i wiki, gli strumenti di sviluppo agile, l'integrazione continua e l'automazione della distribuzione
  • Supporta linguaggi open source, piattaforme e framework senza compromettere la portabilità
  • Ha componenti di sviluppo incentrati sulle API, servizi e processi per sviluppatori di back-end e di front-end
  • Offre un ambiente di sviluppo visivo basato sul browser
  • Utilizza una piattaforma applicativa mobile con messaggistica aperta, integrazione dei dati e dei servizi, chatbot con elaborazione del linguaggio naturale e gestione
  • Offre interoperabilità di strumenti e linguaggio tra piattaforme cloud e on-premise

Abilitare le blockchain

  • Abilita il supporto delle API per un servizio di blockchain per uno scambio sicuro di informazioni e transazioni complete

Supportare la migrazione dei carichi di lavoro nel cloud

  • Utilizza l'interoperabilità multipiattaforma per strumenti, carichi di lavoro per lo sviluppo DevTest rapido, disaster recovery e ambienti di produzione
  • Ha strumenti di migrazione cloud preconfigurati
  • Supporta applicazioni di terze parti e sviluppate internamente

Supportare i business analytics

  • Utilizza l'ingestione di volumi elevati di dati e strumenti di trasformazione
  • Impiega la gestione dei dati center per dati strutturati e non strutturati
  • Ha strumenti visivi dell'utente finale, dell'analista e dell'esplorazione dei dati
  • Esegue l'ottimizzazione di grandi quantità di dati
  • Utilizza strumenti e tecniche di analisi avanzati per analytics predittivi, statistici e di Machine Learning
  • Offre una reportistica aziendale aperta per dispositivi web e mobili

Supportare sicurezza e compliance moderne

  • Impiega il monitoraggio della sicurezza e gli analytics per un rilevamento e una correzione rapidi basati sul Machine Learning, sulla consapevolezza delle sessioni utente e sul contesto aggiornato di intelligence sulle minacce
  • Ha una gestione integrata di identità e accessi che può essere utilizzata da altri servizi basati su cloud come Oracle CASB (Cloud Access Security Broker)
  • Utilizza strumenti di sicurezza multicloud e on-premise