Spiacenti, impossibile trovare dei risultati che corrispondono alla tua ricerca.

È consigliabile provare quanto segue per riuscire a trovare quello che stai cercando:

  • Controlla l'ortografia della ricerca per parola chiave.
  • Utilizza sinonimi per la parola chiave digitata, ad esempio prova “applicazione” anziché “software”.
  • Inizia una nuova ricerca.
Contattaci Registrati su Oracle Cloud

Multicloud

Oracle Cloud Infrastructure (OCI) offre un set completo di servizi per semplificare la implementazione del multicloud, compresi rete, database, data mesh, integrazione, sicurezza, osservabilità e gestione. Tra le sue funzionalità, l'Oracle Database Service for Microsoft Azure fornisce alle organizzazioni un percorso semplice da seguire verso un ambiente multicloud.

Larry Ellison e Satya Nadella annunciano Oracle Database Service for Microsoft Azure (3:24)

Oracle è stata nominata "visionary" nel Gartner® Magic Quadrant™ for Cloud Infrastructure and Platform Services del 2022.

Perché il 76% delle aziende sta adottando il multicloud

Scopri perché 451 Research afferma che le soluzioni multicloud OCI " possono ridurre l'attrito e i costi di gestione di ambienti così diversi."

Ottenere la libertà del multicloud

Carl Olofson, lead IDC database analyst, fornisce un'analisi della strategia multicloud di Oracle e conclude che "Oracle e Microsoft hanno fornito una soluzione intesa a offrire alle aziende un modo per ottenere la libertà multicloud."

Cloud distribuito: oltre il cloud pubblico

Il cloud distribuito di OCI dà seguito al suo periodo di crescita con nuovi servizi e nuove region pianificate, portando il cloud ai clienti proprio dove ne hanno bisogno in oltre 60 paesi.

 

TIM Brasil sceglie Oracle e Microsoft per eseguire la migrazione di tutti i carichi di lavoro del data center

"La nostra proposta è quella di portare la customer experience a un livello superiore, con maggiore efficienza e agilità e sempre con i più alti livelli di sicurezza".

Pietro Labriola
CEO, TIM Brasil

Integra adotta OCI per il multi-cloud e risparmia il 90% del tempo

"I clienti traggono notevoli vantaggi da questo livello di cooperazione tra Oracle e Microsoft".

Peter Gawroniak
Senior Director of Infrastructure and Operations, Integra LifeSciences

Murad risparmia il 30% collegando applicazioni transazionali su AWS alle applicazioni backend su OCI

"I nostri stakeholder aziendali coinvolti ci vengono a dire che le loro query arrivano sempre più velocemente. Nel complesso, stimiamo un miglioramento delle prestazioni del 20%-30%".

Rishabh Sinha
Senior Director, Enterprise Applications, Murad

MESTEC aumenta le performance dell'azienda con Oracle e Azure

Con Oracle Autonomous Database, Oracle Cloud e Microsoft Azure Interconnect, MESTEC ha ridotto i costi della manodopera e dell'infrastruttura della metà rispetto al suo ambiente on-premise, e i carichi di lavoro vengono eseguiti fino al 600% più velocemente con la metà dei CPU.

Tanium aggiunge OCI alla sua strategia multi-cloud

Tanium, provider della gestione e della sicurezza degli endpoint creati per gli ambienti IT più richiesti del mondo, ha scelto OCI come parte del suo approccio multi-cloud per offrire la sua piattaforma SaaS principale, Tanium as a Service (TaaS).

"Oracle è già presente su altre piattaforme cloud e ha una relazione strategica con Microsoft Azure per supportare l'esecuzione delle applicazioni in Azure con le istanze di Oracle Database in esecuzione su OCI, e potrebbe offrire il metodo migliore per realizzare la strategia multicloud di un cliente".

Carl Olofson Research Vice President, IDC

Il multicloud a Oracle CloudWorld

Il 90% delle aziende presto sceglieranno le architetture multicloud per evitare di affidarsi completamente a un unico fornitore di servizi cloud. Scopri cosa prendere in considerazione in un'implementazione multicloud così da essere pronto per il futuro.

Connetti e gestisci gli ambienti multi-cloud

Oracle Database Service per Azure

Oracle Database Service for Azure è un servizio multi-cloud gestito da Oracle che consente ai clienti di impostare e utilizzare facilmente i database Oracle scalabili e altamente performanti in esecuzione su OCI per le loro applicazioni Azure. I clienti Azure possono implementare agevolmente Oracle Database in esecuzione su OCI tramite il portale Oracle Database Service per Azure utilizzando un'esperienza ottimizzata per definire la connettività OCI-Azure a bassa latenza, le reti virtuali e la gestione delle identità federate. I log e i parametri dei database da OCI si integrano in Azure per semplificarne il monitoraggio e la gestione. I clienti possono avviare richieste di supporto per l'ambiente tramite Microsoft o Oracle.


Soluzione di interconnessione Oracle con Microsoft Azure

L'uso di Oracle Cloud e Microsoft Azure Interconnect consente ai clienti di eseguire la migrazione di carichi di lavoro al cloud o di creare nuove applicazioni che sfruttano il meglio di OCI e Azure. I clienti possono migrare rapidamente applicazioni on-premise, sfruttare una gamma più ampia di strumenti e integrare le loro implementazioni OCI e Azure come un'unica soluzione cloud di livello Enterprise unificata.

I clienti possono anche spostare applicazioni aziendali interdipendenti nel cloud, distribuire applicazioni personalizzate e pacchettizate in OCI e Azure e sviluppare applicazioni cloud native in entrambi gli ambienti cloud. E, soprattutto, i clienti possono eseguire la migrazione delle applicazioni on-premise nel cloud pur conservando le architetture delle applicazioni, sfruttando le ottimizzazioni Oracle Autonomous Database e Exadata Database ad alte prestazioni e mantenendo l'interoperabilità tra le varie implementazioni.

I prezzi per Oracle Cloud e Microsoft Azure Interconnect si basano esclusivamente sulla capacità delle porte di cui è stato eseguito il provisioning sul Local Circuit OCI FastConnect e Azure ExpressRoute. Non sono previsti costi aggiuntivi per la larghezza di banda in entrata o in uscita consumata.

L'interconnessione fornisce una proposta di valore innovativa per i clienti delle tecnologie Oracle e Microsoft. La soluzione consente ai clienti di ottenere il "meglio di entrambi i mondi" eseguendo carichi di lavoro sia su Oracle Cloud Infrastructure che su Microsoft Azure.

Roy Illsley
Chief Analyst, Omdia

Integrazione multi-cloud per applicazioni e sistemi di dati

I servizi di integrazione di Oracle Cloud Infrastructure connettono qualsiasi applicazione e fonte di dati per automatizzare e gestire i processi end-to-end fra i cloud e gli ambienti on-premise. Le interazioni digitali con clienti e dipendenti hanno messo in evidenza i problemi legati agli approcci frammentati di integrazione volti a implementare, modificare e aggiornare in modo rapido i sistemi aziendali.

Secondo un sondaggio McKinsey, i dirigenti e i senior manager sono tre volte più inclini, rispetto a prima della pandemia, a dire che almeno l'80% delle interazioni con i clienti ha una natura digitale.1 Ma in una ricerca correlata McKinsey, solo il 16% dei dirigenti ha affermato che le trasformazioni digitali della loro azienda stanno avendo successo.2 Questi studi dimostrano l'importanza di avere una piattaforma di integrazione moderna e multi-cloud per migliorare le esperienze di clienti e dipendenti e accelerare la trasformazione digitale.


Criteri più importanti per l'integrazione multi-cloud

Leggi i report 2021 Gartner® Magic QuadrantTM for Enterprise Integration Platform as a Service e 2021 Gartner® Magic QuadrantTM for Data Integration Tools per comprendere i criteri principali da considerare per scegliere la tua soluzione di integrazione aziendale.

1. McKinsey & Company, "In che modo il COVID-19 ha spinto le aziende a superare i limiti della tecnologia e a trasformare i business per sempre", ottobre 2020.
2. McKinsey & Company, "Benvenuti nella Digital Factory: La risposta a come scalare la tua trasformazione digitale", maggio 2020.

Differenziazione delle funzioni di integrazione

Siamo passati da una situazione in cui fondamentalmente non avremmo potuto farlo a, tre mesi dopo, un flusso di processo completamente automatizzato.

Conny Bjorling
Head of Enterprise Architecture, Skanska

Visibilità multi-cloud per l'infrastruttura e le applicazioni

Oracle Cloud Observability and Management Platform offre funzionalità cloud integrate per monitorare e gestire ambienti multi-cloud e on-premise.

Un problema che si pone spesso in un ambiente multi-cloud è come rilevare, diagnosticare e risolvere i problemi prima che gli utenti ne subiscano le conseguenze. Gli strumenti tradizionali di monitoraggio non sono in grado di far fronte a queste sfide.

Secondo un sondaggio di IDC, il 77%1 dei decision maker IT e LOB intervistati di recente in tutto il mondo indica di essere in qualche modo o fortemente d'accordo sul fatto che gli analytics completi di visibilità e osservabilità degli utenti finali sono fondamentali per ottimizzare le infrastrutture digitali.


Criteri chiave per l'osservabilità

Leggi questo ESG Analyst Validation Report - Oracle Cloud Observability and Management Report per comprendere i criteri di selezione chiave per le soluzioni di osservabilità.

Ulteriori informazioni su Oracle Cloud Observability and Management Platform

1. IDC, "Un sondaggio globale mostra un ampio consenso sul fatto che gli analytics di visibilità e osservabilità degli utenti finali sono fondamentali per l'ottimizzazione delle operazioni di infrastruttura digitale", Doc # US48405721, novembre 2021.

Distinzione della funzione di osservabilità

Con il rilascio della nuova soluzione di Observability and Management, Oracle offre un'altra novità di settore. Questo approccio end-to-end per la gestione on-premise e multi-cloud non solo offre vantaggi ai clienti, ma offre anche una piattaforma aperta per consentire ai partner di integrare le loro offerte. Le integrazioni con Grafana, PagerDuty e Slack e il supporto per gli standard di Cloud Native Computing Foundation, come CloudEvents e OpenTracing, hanno dimostrato l'impegno di Oracle a favore dell'interoperabilità.

Holger Mueller
Vice President and Principal Analyst, Constellation Research

Esegui i carichi di lavoro Oracle Database in tempi più rapidi e con maggiore scalabilità

I servizi Oracle Autonomous Database e Oracle Exadata Database offrono le prestazioni, la scalabilità e la disponibilità elevate richieste dalle applicazioni aziendali in esecuzione in ambienti multi-cloud. L'accesso ai servizi di database Oracle dalle applicazioni in esecuzione su Microsoft Azure, AWS e altri cloud pubblici o privati consente alle organizzazioni di sfruttare i vantaggi delle prestazioni Exadata leader del settore per l'elaborazione delle transazioni, gli analytics e i carichi di lavoro misti.

Autonomous Database consente alle organizzazioni di semplificare la gestione dei dati e ridurre i costi con monitoraggio automatico, tuning, scalabilità, applicazione di patch, protezione dei dati e sicurezza. L'automazione integrata del ciclo di vita del database elimina le attività manuali di gestione e aiuta ad aumentare la produttività degli sviluppatori.

Oltre cinquanta partner di FastConnect, tra cui Equinix, Megaport, AT&T Business, BT e Verizon, permettono ai clienti di implementare gli ambienti multi-cloud ovunque siano necessari.

Oracle mette molto in gioco per permettere ai CxO di prendere decisioni riguardanti la piattaforma di computazione di nuova generazione. Con la più elevata identicità dei prodotti cloud e on-premise disponibili, Oracle semplifica il trasferimento dei carichi di lavoro da ambienti on-premise al cloud e viceversa.

Holger Mueller
Vice President and Principal Analyst, Constellation Research

Differenziazione
  • Ottimizzato per tutti i carichi di lavoro, i tipi di dati e gli stili di sviluppo del database
  • Latenza I/O del database inferiore a 19 microsecondi per le applicazioni OLTP
  • Centinaia di gigabyte al secondo di analytics e throughput del Machine Learning
  • Scalabilità online a centinaia o migliaia di vCPUs senza tempi di inattività
  • Lo storage scalabile consente l'analisi dei data warehouse da 25 PB
  • La compatibilità con gli ambienti on-premise semplifica gli spostamenti verso il cloud
Risorse

Accelera i database MySQL con query in-memory massicciamente parallele

MySQL HeatWave consente alle organizzazioni di eseguire i carichi di lavoro OLTP e OLAP direttamente dal loro database MySQL, eliminando la necessità di uno spostamento e di un'integrazione di dati complessi, costosi e dispendiosi in termini di tempo, con database analytics separati. L'acceleratore di query in-memory altamente parallelo e ad alte prestazioni migliora le performance di vari ordini di grandezza per i carichi di lavoro misti e di analytics. MySQL HeatWave è 6,5 volte più veloce di Amazon Redshift costando la metà, è 7 volte più veloce di Snowflake costando un quinto, ed è 1.400 volte più veloce di Amazon Aurora ma si ottiene a metà del costo.

Le organizzazioni che eseguono applicazioni in ambienti multicloud possono sfruttare le prestazioni elevate di MySQL HeatWave, il costo conveniente e le funzionalità integrate accedendovi direttamente tramite i servizi OCI Interconnect for Azure e OCI FastConnect.

MySQL HeatWave è disponibile anche su Amazon Web Services (AWS). MySQL HeatWave unisce OLTP, analytics e automazione basata sul Machine Learning all'interno di un unico MySQL Database. Gli utenti AWS possono eseguire carichi di lavoro di elaborazione delle transazioni, di analytics e di Machine Learning in un unico servizio, senza dover ricorrere a una duplicazione ETL dispendiosa in termini di tempo tra database separati, come Amazon Aurora per l'elaborazione delle transazioni, Amazon Redshift o Snowflake su AWS per gli analytics e SageMaker per il Machine Learning.

L'innovazione continua di Oracle nelle tecniche di Machine Learning grazie a MySQL HeatWave Autopilot sta procedendo ad una velocità senza precedenti. Questo solo annuncio comprende il pooling automatico dei thread, la previsione automatica della forma, modelli ML più completi per Autopilot e l'integrazione di Autopilot con una nuova console interattiva. Queste innovazioni stanno spingendo i confini dell'automazione basata sul Machine Learning e stanno rendendo MySQL HeatWave il più all'avanguardia fra i servizi database cloud per quanto riguarda il fornire un'automazione workload-aware. Inoltre, grazie ai miglioramenti significativi per l'elaborazione OLTP (come il throughput più elevato e le funzioni di sicurezza differenziate), MySQL HeatWave on AWS si sta rivelando una soluzione molto interessante non solo per gli analytics, ma anche per carichi di lavoro OLTP e misti, come può essere visto nei benchmark disponibili al pubblico.

-Carl Olofson
Research Vice President, Data Management Software, IDC

Differenziazione
  • Un unico database per OLTP e OLAP
  • Consente analytics in tempo reale sulle transazioni OLTP senza processi ETL
  • Nessuna modifica richiesta alle applicazioni MySQL e agli strumenti BI attuali
  • Accelerazione delle query in-memory direttamente da MySQL Database
  • MySQL Autopilot automatizza il raggiungimento di prestazioni elevate a livello di query su larga scala
  • Provisioning automatizzato, caricamento parallelo e miglioramento del piano di query
Risorse

Adozione multicloud su Oracle Cloud Infrastructure

Visualizza tutte le architetture di riferimento

Soluzioni di distribuzione e gestione del cloud correlate

Architettura cloud e risorse di distribuzione aggiuntive

OCI Cloud Adoption Framework (CAF)

Visione di IDC su OCI e sul cloud ibrido

Il punto di vista di Omdia sul perché tutte le soluzioni cloud non sono uguali

Contatta le vendite su OCI